Un'estate da marinaio ✿ A summer sailor

10:14



"Sappi che tutte le strade, anche le più sole hanno un vento che le accompagna e che il gomitolo, forse non ha voluto diventar maglione che preferisco non imparare la rotta per ricordarmi il mare"
Gianmaria Testa

"You have to know that all roads, even the lonely ones have a wind that accompanies them and that the ball, maybe did not want to become sweater 'cause I'd rather not learn the route to remind me of the sea"
Gianmaria Testa


Prima dell'anno scorso non ero mai salita su una barca e nemmeno su un gommone. Mi accontentavo di giungere al largo a nuoto. Poi, ho fatto qualche uscita in barca a vela con Bluewago, di cui una in Puglia dove ho sofferto il mal di mare terribilmente. Sono scesa dalla barca incaxxata nera perché avevo la febbre e non mi ero minimamente premurata di prendere un paio di pasticche per stare meglio. Queste uscite mi hanno lasciato comunque molta gioia e molta curiosità sul mondo nautico. Così a dicembre, senza alcuna preparazione, sono partita per la traversata Atlantica in barca a vela. Ho imparato una cosa importantissima durante quei mesi percorsi dalla Francia ai Caraibi. Prima di tutto, ho appreso come vivere su una barca e a seguirne i ritmi. Per noi terrestri svolgere la nostra vita su un mezzo che fluttua non è un apprendimento banale perché nulla è scontato e nulla è costante. Si svolgono le mansioni a seconda del mare e delle esigenze ad esso legate. Ogni azione è resa più "difficile" da un pavimento che non sta mai fermo ma è sempre in movimento.

Before last year I had never got on a boat and even on a tender. I was content to swim. Then, I did some trips by sailing boats with Bluewago, one in Puglia where I suffered sore sea. I got off the boat very sad because I had a fever and I had not taken a couple of pills to get better. However, these outputs have left me a lot of joy and a lot of curiosity about the world water. So in December, without any preparation, I left for the Atlantic crossing by a sailing boat. I learned something very important during the routes from France to the Caribbean. First of all, I learned how to live on a boat and to follow her rhythms. For us, conduct our lives on a half-floating is not a trivial learning because nothing is obvious and nothing is constant. You have to carry out the tasks depending on sea and the needs related to it. Every action is made more "difficult" by a floor that is never still but is always on the move.


Una volta tornata dalla Traversata ed aver appreso le mansioni organizzative, ho deciso di confrontarmi con il duro mondo del lavoro in questo campo. Ho avuto la grande fortuna di conoscere persone stronze ma anche persone desiderose di insegnare senza alcuna cattiveria. La fortuna di conoscere i primi risiede solo nel sentirsi molto felici quando si incontrano, successivamente, persone di buon cuore. I primi vogliono sfogarti la propria frustrazione contro, prevalentemente perché conducono una vita di merxx e quindi, non sono capaci di trasmettere il proprio sapere senza offendere. Credono che chi non sa fare le cose sia un povero scemo. Invece, chi non sa fare le cose, è semplicemente una persona che ancora non le ha apprese e ha bisogno di un po' di pratica. Non sanno gioire per i miglioramenti e si focalizzano solo sulle cose negative. Cercano di svilirti come meglio possono perché la loro esperienza li fa sentire forti e la usano per farti sentire piccolo. Ho trascorso un paio di settimane veramente dure dove avrei voluto avere un buon mentore che mi insegnasse tutto ciò che durante la traversata non avevo potuto apprendere o mi desse buoni consigli. Ma ho trovato solo un ambiente carico di tensione, ansia e energie negative. Magari io non sono una persona facile e sono parecchio sensibile, ma mi è sempre piaciuto imparare e non amo molto chi si rivolge a me con brutti toni. Da lì inizia un rapido distanziarmi e il rapporto risulta compromesso senza vie di fuga.

Once back from the crossing and have learned the organizational tasks, I decided to face the tough world of work in this field. I had the great fortune to meet bitches people but also people eager to teach without any malice. The fortune in meeting the first ones only resides in the good feeling when you finally meet good-hearted people. The first ones, want to vent their frustration against you, mainly because they lead a bad life and therefore, they are not able to teach their knowledge without offending. They believe that who can not do things is a poor fool. Instead, who can not do things, is simply a person who still has not learned and needs a little practice. They know not rejoice in the improvements and focus only on the negative things. They feel strong and they use it to make you feel small. I spent a couple of weeks really hard where I wanted to have a good mentor to teach me everything that during the crossing I couldn't learn. However, I only found a tense atmosphere, anxiety and negative energies. Maybe I'm not an easy person and I'm quite sensitive, but I always liked to learn and I do not love those who turn to me with ugly tones. From there begins a rapid distance and the relationship is compromised without escape routes.


Ho così cambiato barca. E ho trovato un buon maestro e un'ottima crew. Umanamente all'opposto rispetto all'imbarco precedente. A prescindere dal lavoro, un lato delle persone che mi fa sentire bene è la loro ironia e il fatto che scherzano molto non appena c'è un momento di pausa. Inoltre, mi piace quando le persone hanno delle storie di vita belle e piene da raccontare. Tolte queste due importanti caratteristiche, spesso si tende a scendere verso il basso con discorsi banali che non sopporto e mi annoiano e mi rendono antipatico l'interlocutore. Ho riniziato così ad amare il mare e la navigazione. Ad apprezzare ogni consiglio che mi veniva dato. Una volta finito questo imbarco mi sono sentita finalmente più ricca e più positiva.

So I changed boat. And I found a good teacher and a great crew. Humanly opposite than the previous boarding. Apart from work, one side of the people who makes me feel good is when they joke a lot when there is a break. Therefore, I enjoy when people have nice life stories to tell. Removed these two important features, people often tend to fall down with trivial speeches I can not stand, and bore me and make me dislike the other person. I start to love the sea and the sailing again, appreciating any advice that was given to me. Once this boarding ended I felt finally richer and more positive.


Il terzo ed ultimo imbarco mi ha confermato alcune cose. Che ho bisogno di dormire minimo otto ore per sentirmi riposata, che i bambini sono esseri deliziosi che possono strapparti spesso un sorriso, che la costa sarda è varia e meravigliosa e che come marinaio, avevo ancora molto da imparare. Ora però, sono molti passi più in su rispetto alla partenza e posso dire di essere un marinaio apprendista che sa fare tante cose e ne deve imparare tante altre. Mi ha confermato che ho bisogno di trovare un'ambiente positivo e che non posso scendere a compromessi con ciò, perché il legame con l'ambiente di lavoro in cui si trascorre moltissimo tempo, è essenziale per farmi sentire bene come persona ancora prima che come lavoratore.

The third and final shipment has confirmed to me some things. I need to sleep at least eight hours to feel rested, the children are delightful creatures that can often tear a smile, that the Sardinian coast is varied and wonderful, and that as a sailor, I still had a lot to learn. Now, however, I am many more steps up to the start and I can be said to be an apprentice sailor who knows how to do many things and has to learn much more. I confirmed that I need to find a positive environment and I can not compromise with that, because the link with the work environment in which I spend a lot of time, it is essential to make me feel good as a person even before that as worker.


Il mondo nautico è duro, più duro degli altri settori in cui ho lavorato. Mi stanca molto fisicamente ma allo stesso tempo, mi strappa gioie inaspettate. Ho lavorato senza sosta da fine giugno, iniziando la mattina presto e finendo spesso di notte, senza giorni liberi se non pochi tra un imbarco e l'altro. Sono diventata una persona nuova perché ho appreso tanto. Ho riempito la mia mente di imprecazioni ma anche di bei pensieri innovativi. Perché ne parlo qui? Perché ho potuto viaggiare tantissimo e visitare molti porti in giro per l'Italia di cui, molto probabilmente, parlerò in seguito.

The nautical world is hard, harder than the other areas in which I worked. I am very tired physically, but at the same time, tears me unexpected joys. I worked tirelessly to the end of June, beginning early in the morning and often ending up at night, with no free days except few among an embarking and another. I became a new person because I learned so much. I filled my mind of expletives but also beautiful innovative thoughts. Why do I talk about it here? Because I have traveled a lot and visited many ports around Italy of which, most likely, will speak later.


Certamente la traversata ha influenzato le mie scelte e cambiato il mio stile di vita, diventato ancora più squilibrato. Morale della favola? Quando credi di avere pazienza, scopri che te ne serve molta di più. Che partendo da zero è possibile migliorarsi ed apprendere nozioni nuove, tra stenti e fatiche, certamente, ma alla fine, se ne esce vincitori.Che se nel lavoro dai un braccio al posto di un dito, tenderanno a volere anche tutto il resto del corpo e in particolare, una fetta di chiappe bella grande.
E che respirare l'aria salmastra ti ricarica i polmoni e ti riempie di energia perché il mare è vita e vita infonde.

Certainly the crossing has influenced my choices and changed my lifestyle, become even more unbalanced. Moral of the story? When you think you have patience, you discover that you need a lot more. If you start something from zero, it is possible to improve and learn new concepts, and in the end, you comes out winner. If in your job, you give an arm instead of a finger, they often will tend to want all the rest of the body and in particular, a slice of your nice big ass.
And finally, breathe the salty air will recharge your lungs and fills you with energy because the sea is life and life infuses.



In foto, la bellezza dell'Oceano Atlantico.
In these photos, the amazing Atlantic Ocean.

You Might Also Like

19 comments

  1. Ho sbirciato le tue foto su Facebook e avevo intuito che c'era in ballo una nuova avventura. Brava per il coraggio, la pazienza e la voglia di mettersi alla prova. Capisco in pieno quel che dici sui velisti che ti trattano con sufficienza perché non sai fare le cose: ne ho incontrati diversi in occasione di varie vacanze e il risultato è che adesso sulla vita in mare ne so quanto prima...poco...e quindi a cosa sono serviti il loro fiato sprecato e la loro antipatia? Persone inutili.
    Sul non scendere a compromessi sull'ambiente lavorativo ti do ragione in pieno, per me è fondamentale: non posso perdere energie con chi cerca di affossarmi. Credo che la tua esperienza in barca sia una splendida metafora di come affrontare molte difficoltà nella vita...Grazie per la condivisione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà questa volta ero su motor yacht ma la sostanza non cambia. E' paradossale ma dalla traversata in poi, i migliori maestri che avevano voglia di condividere pienamente il loro sapere senza schifare chi sta iniziando, eran proprio quelli con decenni di anni di esperienza. Persone super competenti che avrebbero potuto schiacciarmi con la loro immensa esperienza e invece, eran ben felici di condividere il loro sapere. Un buon comandante per me è colui che comprende che uno alle prime armi è un po' impedito e premia la buona volontà, riconoscendo che con la pratica si migliorerà. se invece uno si mette a rimarcare ogni errore, beh, io perdo completamente stima in lui. Tutti hanno iniziato da qualche parte, l'importante è iniziare e fare sempre un passo in più.
      Grazie per il tuo commento :***

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Cara Vale, grazie! Non mi sono persa un tuo racconto o una tua foto da quando sei in viaggio, mi hanno fatto spesso compagnia e dato un forte coraggio. Sai bene che desidero vivere un'esperienza da lupo di mare e non più solo da turista, e confido nel trovare le giuste persone che mi accompagnino in questo viaggio. So che sarà il lavoro più duro che abbia mai fatto, ma credo che la barca sia un ottima maestra di vita, e come hai scritto bene tu, il mare saprà ricambiare di tutti gli sforzi. Grazie per le tue parole. Buon Vento! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felicissima di leggere le tue parole dalla prima all'ultima :)e sappi che io ti sosterrò a distanza se deciderai di intraprendere questa strada. Sono qui per ogni domanda, dubbio, paranoia, consiglio e bla bla bla :)

      Elimina
  4. Sensibile sì ma determinata, umile ma vogliosa di sapere. È questo che traspare e mi pare di capire che sei proprio così. Puoi essere orgogliosa di te stessa perché non è da tutti mettersi alla prova come hai fatto tu e farcela. Ma il mare gonfia vele e polmoni e da una carica meravigliosa. E io ti auguro tanti altri porti dove attraccare e stare sempre meglio. Un bacio ✩

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *-* wow! Grazie mille. Belle parole e un super augurio :**** tanti baci!

      Elimina
  5. Io adoro andare in barca mio genero ne ha una a vela e motore ma mio marito soffre il mal di mare da sempre impossibile per cui anche piccole crociere niente... da sola non mi diverto. Bellissimo racconto di te. Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brutta bestia il mal di mare!!! Grazie mille Edvige :) Buona serata a te!

      Elimina
  6. Letto tutto d'un fiato adesso, al mare. Bellissimo. Mi piace il modo in cui racconti gli esordi (io c'ero!!!!) fino ad arrivare alla tua terza avventura, con un tocco di consapevolezza che ti conferma la persona matura che io ho conosciuto. Vorrei tanto rivederti e parlare con te di tutto questo, dal mare. Ti voglio bene Valotta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me too *-*
      E' verooo, tu c'eri. Eri pure seduta vicino a me :)e poi c'eri mentre imprecavo :D ahahhahah che avventura!
      Speriamo i rivederci presto!!!

      Elimina
  7. Cara Valentina, che piacevole scoperta grazie al tuo commento sulla pagina Facebook di LessIsSexy!
    Da marinaio con il candido capello, vissuto su barche a vela per cinque anni ti dico sì, è verissimo: "l'aria salmastra riempie di energia perché il mare è vita e vita infonde".
    Hai fatto una bellissima esperienza, spero che tu vada avanti secondo le tue misure e comunque sono tante le persone che combattono il mal di mare per amore del mare. Scusa la ripetizione... un abbraccio e a presto, Dloria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo proprio che il mal di mare sono riuscita a sconfiggerlo 8almeno credo). Non ho più sofferto :D Ti ringrazio per le tue parole e ricambio l'abbraccio :)

      Elimina
  8. Bellissime parole. Da amante del mare non posso che condividerle, lettera per lettera.
    Un abbraccio Vale :-* :-* :-*

    RispondiElimina
  9. Ciao Vale! Ho letto il tuo racconto e ho appreso di questa tua scelta coraggiosa... Non mi stupisce! Ma francamente vorrei chiederti alcune cose che forse ti faranno arrabbiare, forse troverai banali ma vivendo alla Spezia ho vari amici che lavorano in ambito marinaresco (skipper, palombari guardie costiere e via così) e ne ho sentite di cotte e di crude perciò mi chiedo com,'è questo tipo di lavoro per una donna? Ci sono pregiudizi? Prevaricazioni? Scusa, ma essendo femminis... qualcosa mi viene spontaneo farmi queste domande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Elena, hai fatto benissimo a farmi queste domande a cui vorrei rispondere molto sinceramente. Partendo da zero, io molte cose non le sapevo fare. Per esempio, io avevo sempre fatto gli ormeggi in due. Questa cosa mi aiutava molto perché in quel caso, avevo una persona che mi dava delle dritte in corso d'opera sul da farsi e io eseguivo quello che mi diceva. Quando si sta imparando secondo me è importante avere qualcuno che ti aiuti e ti consigli di volta in volta come eseguire le cose. Il mare non è mai uguale e mai semplice. Quando la prima volta mi sono trovata a fare le cose da sola, all'inizio di questa estate, ho trovato molta difficoltà. Non ero più veloce come quando eravamo in due perché le cose le dovevo ragionare da me. Inutile dire che mi sono presa qualche complimento quando facevo bene ma la maggior parte erano insulti. Non so, pare che questo sia il metodo di insegnamento che molti vogliono adottare. Mi sono trovata a lavorare anche con chi invece, in modo completamente diverso, mi spiegava le cose con pazienza infinita, e quando poi mi sono trovata sola, sono riuscita a fare le cose veloce e bene. Se fossi rimasta al metodo del primo, sarei rimasta una stupida senza qualità. Purtroppo, in una barca sei in balia del carattere delle persone. Se hanno un carattere di mxxda, anche il modo di rapportarsi a te è uguale. In base alle esperienze che ho fatto, su cinque barche, ne ho trovate tre splendide dove mi hanno insegnato bene, trattata bene e mi hanno voluto bene per le mie qualità. Una terribile dove ho ricevuto più insulti e pravaricazioni che altro, un'altra così così perché poteva anche essere un bell'ambiente, ma la paga era da schiavitù e le richieste troppe. Posso dirti che certe cose che hai sentito (posso solo immaginare ma ho un'idea) sono vere e bisogna avere la fortuna di trovare una barca dove non ti trattano da schiavo, dove il rapporto è equilibrato e dove l'esser ragazza non venga visto come motivo di prevaricazione. Il mondo nautico non è facile. Se trovi l'ambiente sbagliato può essere un incubo, se trovi quello giusto può essere fantastico.

      Elimina

Ogni commento è un raggio di sole.

Blog Archive

I MIEI LETTORI

VISITATORI DEL MONDO CAPOVOLTO

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *