Sa die de sa Sardigna

23:02


"Ed eccomi seduto in cima al colle. Da quassù tutto sembra dolce e dolente. Ed eccomi ancora a ferirmi di tanta bellezza, quasi stordito, quasi annichilito. Che quest'immensità pare impossibile da raccontare: enormità contro pochezza. Sublime che colpisce al ventre e al petto. Spazio, spazio, spazio sotto al mio sguardo. Aspiro con le narici e mi pare che tutto quell'azzurro e quell'onda verde e quella sinuosità paglierina mi entrino in corpo e costruiscano versi. Parole come respiri e labbra che tremano appena accarezzate dai colori. Che questa terra è il mio penare e il mio gioire.  
Insieme. E mi attrae e mi respinge. Insieme. E la maledico, la maledico poi l'adoro.
Donna crudele, madre avvolgente,amante esigente. Sterile e scomposta, buttata sul mare come una mondana fra le coltri. Galleggiante in mezzo al mare come un bastimento alla deriva. Terra come mare. Terra come mare limpido di smeraldo e tremolante d'oro. Imito il suo oscillare col busto come un folle ipnotizzato dalla scia spumosa che asseconda il fendente della carena e sia tentato di proiettarsi contro quel vuoto pieno. Farsi sostenere dal niente cromatico, sfuggire a quella stabilità basculante e affidarsi ai flutti. E il naufragar m'è dolce..."
Marcello Fois "Sempre caro"

"And here I am sitting on top of the hill. From up here everything seems sweet and sore. And here I am still hurt by so much beauty, almost dazed, almost annihilated. Whether this immensity seems impossible to tell: enormity against smallness. Sublime that affects the abdomen and chest. Space, space, space under my eyes. I breathe with the nostrils and I hope that wave and all that blue and green and that sinuous yellow pale come into my body and build verses. Words like breaths and trembling lips just caressed by the colors. Whether this land is my toil and my joy.Together. And it attracts and repulses me. Together. And the curse, the curse then I love it. Cruel woman, embracing mother, demanding lover. Floating in the sea as a ship adrift. Earth as the sea. Earth as clear sea of emerald and shimmering gold. I imitate her swing with the bust like a crazy man mesmerized by the frothy wake that follows the slash of the hull and be tempted to project against that void filled. Get support from that chromatic nothing, escape from stability and rely on the waves. And, it is sweet to shipwreck..."
Marcello Fois "Always beloved"


Oggi ricorre "Sa die de sa Sardigna", ovvero la festa del popolo sardo. Nonostante la lontananza, penso spesso alla mia isola. Si parte per compiere nuovi percorsi, per accumulare esperienze di vita, per migliorarsi e scoprire qualcosa che ancora non si conosceva; si parte per relazionarsi col il diverso, per crescere e  costruire il proprio futuro. Oltrepassiamo barriere e confini, osserviamo nuovi orizzonti, proviamo la sensazione di sradicamento profondo di chi è costretto a partire e a reinserirsi in una nuova destinazione. Ma lei, la nostra terra, rimane li ad attenderci, imperturbabile e sempre bellissima, seguendo il corso delle stagioni, attraverso pioggia, vento, nuvole e sole. Ce la portiamo dentro un po' ovunque, come un bagaglio riposto sul cuore, pesante come un macigno ma anche ricco di mille ricordi, affetti e nostalgie. 
Auguri Sardegna!

Today is "Sa die de Sa Sardinia", the feast of the Sardinian people. Despite the distance, I often think of my island. We leave to take new paths, to accumulate life experiences, to improve and discover something that was not known yet; we leave to relate ourselves with the different, to grow and build our future. We pass barriers and boundaries, we see new horizons; we feel the feeling of deep rootlessness of those forced to leave and start again their life in a new destination. Howver, you, our land, stays there waiting for us, unflappable and always beautiful, following the course of the seasons, through rain, wind, clouds and sun. We bring it everywhere with us, like a bag placed on our heart, heavy as a boulder but also full of a thousand memories, feelings and nostalgia.
Greetings my Sardinia!

In foto: dintorni di Alghero
In these photos: surroundings of Alghero

You Might Also Like

11 comments

  1. Auguri anche da parte mia a questa splendida isola.

    RispondiElimina
  2. <3

    Manchi un pò.

    V.C. Da un'isola lontana..

    RispondiElimina
  3. auguri alla tua bellissima terra, alla tua anima sarda, alla struggente saudade che emerge da queste foto, da queste righe...
    O.

    RispondiElimina
  4. Sei isolana, è una radice che non si può cancellare: lo si legge e lo si sente. Scrivi di terra ma sei circondata dal senso del mare.

    RispondiElimina
  5. Leggo solo ora, sono stata un pò assente... complimenti! La nostra Isola è così preziosa e il legame che ci unisce ad essa è qualcosa di unico! Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione :) un saluto!! :)

      Elimina

Ogni commento è un raggio di sole.

Blog Archive

I MIEI LETTORI

VISITATORI DEL MONDO CAPOVOLTO

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *