Parco Aymerich, Laconi, Sardegna

13:17


"Perché gli alberi, che sembrano stare ognuno per conto suo,
in realtà hanno molte mani che si cercano, si toccano, si intrecciano
e si stringono sotto terra.Il Bosco intero, Cocci, è il grande abbraccio degli alberi!"
Sette punti neri


Se fossi stata un ricco baronetto, anche io avrei dato vita ad un parco enorme intorno al mio castello, come fece la nobile famiglia di marchesi che visse qui fino al 1990. Un'area di ben 22 ettari, trasformata in vera e proprio riserva naturale da Don Ignazio Aymerich Ripoll, appassionato di botanica al quale il parco deve il suo nome. Egli importò molte piante rare. Ogni volta che faceva un viaggio fuori Sardegna, ritornava con un nuovo regalo per questa area verde, per renderla ancora più ricca ed interessante.


In questo parco si possono ammirare numerose specie autoctone o meno. Lecci, querce, corbezzoli, olivi, cedri, orchidee, faggi, magnolie, e anche l'albero della morte, il taxus baccata, le cui foglie sono velenosissime. Inoltre, vi sono molti sentieri, grotte e cavità naturali che riempiono questo spazio variegato. L'acqua è un elemento importante in quest'area e la percorre attraverso vari corsi che generano piccole o grandi cascate e ruscelli. Abbonda tutto l'anno e anche nelle stagioni più aride, resiste alle alte temperature. Nei periodi delle piogge, le cascate sono cariche e danno vita ad un bellissimo spettacolo.


Nella parte bassa del parco si può ammirare un imponente Cedro. Un albero enorme che ti fa venire voglia di abbracciarlo, inserito in un contesto verdissimo e rinfrescato dalle vicine acque.


Vi sono poi i resti del castello medievale di Laconi. Costruito nel VIII secolo per controllare il confine tra il Giudicato di Arborea e quello di Cagliari, il palazzo presenta ampie finestre decorate che permettono un'ampia vista sul parco.


Vi sono anche delle bellissime cascate in cui manca solo Mowgli e qualche allegra scimmia di contorno per sentirsi nel bel mezzo della giungla. Questa nella foto è la cascata Maggiore, degna di questo titolo per via della sua altezza.




Laconi si trova nella regione storica sarda del Sarcidano, a 60 chilometri da Oristano e 90 da Cagliari. Il parco si trova nel centro abitato per questo è definito parco urbano, nonostante la  sua vastità e il fatto che sembra davvero di trovarsi in mezzo ad un bosco piuttosto che a poca distanza da un centro abitato.

"C'è sempre musica tra gli alberi del giardino.[...]"
 Minnie Aumonier


Orario di apertura
Estivo: giugno 8.00- 19.00 luglio e agosto 8.00 – 20.00 Invernale: dalle ore 08.00 alle ore 16.00

You Might Also Like

4 comments

  1. Sembra quasi l'Asia :D

    RispondiElimina
  2. Un parco che sembra creato per ambientarci delle favole! Essere in un centro urbano, fare pochi passi e... magia! Bellissimo.

    RispondiElimina

Ogni commento è un raggio di sole.

Blog Archive

I MIEI LETTORI

VISITATORI DEL MONDO CAPOVOLTO

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *