Montmartre, Parigi ✿ Montmartre, Paris

21:35


"Amélie sente di essere in totale armonia con sè stessa.
In quell’istante tutto è perfetto. La mitezza del giorno, quel profumo nell’aria, il rumore tranquillo della città. La vita le appare talmente semplice e limpida che è mossa dal desiderio di aiutare l'intera umanità."
Il favoloso mondo di Amélie

"Amélie suddenly feels in perfect harmony
with herself. Everything's perfect: the softness of the light,
that little scent in the air, the peaceful sounds of the city.
Life seems so simple and cristal-clear that  she's swept by this desire to help the all mankind."
Amélie



Il mio viaggio a Parigi è iniziato qua, dalla stessa giostrina che compare nel film "Il favoloso mondo di Amélie". Siamo ai piedi della Basilica del Sacro Cuore, in uno dei luoghi più suggestivi della città. 

My trip in Paris started here, near the same carousel that appears in the film "Amélie". We are at the foot of the Basilica of the Sacred Heart, in one of the most beautiful places of the city.




La Parigi che avevo in testa è proprio quella che si snoda attraverso le vie di Montmartre. Vintage, romantica e un po' malinconica. La Basilica è imponente e raggiungibile tramite una lunga scalinata abbellita dal verde dei prati. Domina la città dall'alto dei 130 metri di altezza su cui è posta. Tante persone salgono e scendono di fronte ad una delle panoramiche più ampie di Parigi.

The Paris I had in mind is the one that winds through the streets of Montmartre. Vintage, romantic and a little melancholy. The Basilica is impressive and accessible by a long staircase embellished by green meadows. Overlooking the city from the top of the 130 meters high where it is placed. So many people go up and down in front of one of the widest panoramic of Paris.


Questo luogo profuma di una fragranza antica, tra negozi di dolcetti e artisti di strada intenti a ritrarre i turisti di passaggio. Ti salutano mentre passeggi: "Bonjour". Le mani sporche di matita e i cavalletti che reggono fogli bianchi pronti ad ospitare il viso di turno tratto dopo tratto. Durante la Belle Epoque, questa collina a Nord della città, era il centro della vita bohemienne e credo che nonostante il turismo di massa ne domini ogni via, ancora si possa respirare un po' di magia vintage.

This place smells like an old fragrance, among shop of confectionery and street artists intent on portraying the passing tourists. They greet you: "Bonjour". Dirty hands by pencil and easels that hold blank sheets ready to host your face stroke after stroke. During the Belle Epoque, this hill in northen part of the city, was the center of bohemian life and I believe that despite the mass tourism domains in every street, you can breathe a little vintage magic.


 Mi sono sentita un po' come Amélie, passeggiando qua e là col mio berretto rosa come una ragazza di altri tempi che ancora guarda il mondo un po' sognante. Nemmeno i due magrebini che mi hanno rubato il telefono, mi hanno distolta da questo sogno ad occhi aperti. Mi sono sentita come chi ancora non si è accorto che a volte la modernità rende tutto più fragile e meno poetico, ma nonostante tutto continua a credere alle favole.

I felt a bit like Amélie, walking here and there with my pink cap as a girl of yesteryear that still looks at the world a bit dreamy. Even the North Africans who stole my phone, they didn't turned me away from this daydream. I felt like someone who still has not noticed that sometimes modernity makes everything more fragile and less poetic, but nevertheless continues to believe in fairy tales.



Se avete la mia stessa idea di Parigi, non vi resta che salire su questa collinetta con le vostre aspettative alte, godervi i colori dei dolcetti che illuminano le vetrine, ammirare i ritrattisti che con sicurezza creano dei perfetti alter ego su carta, cercare di scorgere i particolari della Basilica circumnavigandola per poter avere piena visione della sua bellezza.

If you have my
same idea about Paris, you just have to get on this hill with your expectations high, enjoy the colors of sweets that illuminate the windows, admire the portraitists who confidently create your perfect alter ego on paper, try to discern the details of the Basilica circumnavigating it in order to have a full view of her beauty.


Per raggiungere Montmartre ci sono due principali linee di metro: la 2 (fermate Anvers e Pigalle) e la 12 (fermate Abesses, Jules, Lamarck e Pigalle). Buona esplorazione!
 
To reach Montmartre there are two main metro lines: the 2 (stops Anvers and Pigalle) and 12 (stops Abesses, Jules, Lamarck and Pigalle). Enjoy!


You Might Also Like

27 comments

  1. Quanto tempo è passato cara Valentina. Ritrovo le tue belle immagini, la tua poesia e ritrovo anche la mia amata Parigi. Lo scorso anno ho fatto lo stesso percorso pensando ad Amelie perché nonostante tutto si continua credere nelle favole, io adoro le favole. Sei passata al deux moulins? Noi non abbiamo fatto in tempo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, Tiziana, era proprio a venti metri dal mio appartamento :)
      Montmartre mi è piaciuta moltissimo davvero ^^
      Grazie di essere passata qua dopo tanto tempo :D mi sembrava di essere tornata ai vecchi tempi, che bello :)

      Elimina
  2. Ho sempre visto Montmartre come il cuore pulsante di Parigi, è uno dei quartieri della città che preferisco, in tutti i suoi angoli, anche quelli meno battuti. E nonostante tutto però, non sono mai (ancora) entrata nella basilica del Sacro Cuore...altro motivo per tornare (come se già non ce ne fossero abbastanza!)
    Un bacione!
    Life, Laugh, Love and Lulu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti do pienamente ragione :) anche io non ci sono entrata, e mi mancano anche altre cose belle da vedere in giro per la città ^^

      Elimina
  3. Lo so che è una vergogna, ma io ancora questo viaggio Parigino non l'ho affrontato, vuoi perchè non è una meta che mi sono prefisso di raggiungere ad ogni costo, vuoi perchè Parigi non mi attira poi così tanto! Per carità prima o poi ci andrò, ma è più poi che prima!!!

    Le tua foto comunque rendono il Sacro Cuore un qualcosa di maestoso!!! ;)

    Bravissima!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, io ci sono andata perché ho trovato un'offertona e mi sono detta che a Parigi sarei dovuta andare prima o poi :) a me manca anche Londra, vedi un po' tu :D Grazie mille Davide, i tuoi complimenti mi fanno sempre piacere :)

      Elimina
    2. Ehehehehe... Londra è stato un buco riempito lo scorso Novembre!!! ;)

      Elimina
    3. ahah almeno tu l'hai riempito ^^

      Elimina
  4. I tuoi post mi fanno impazzire ogni volta. Sei proprio una bravissima fotografa!!
    Sono stata a Parigi l'ultima volta l'anno scorso, ci sono alcuni post dedicati sul blog, e che dire, condivido tutto!! è una città speciale. Non so se lo sai ma Il favoloso mondo odi Amelie è il mio film preferito ed è stato proprio sulle sue tracce che ho visitato Montmartre, passando per la Maison Colignon, le scalette che si vedono in molte inquadrature e per il Café les deux moulins, anche se, ad essere sincera, Parigi mi ha un po' delusa rispetto a come me lo ricordavo. C'ero stata con la scuola, quando studiavo francese, e ricordo tutte, tutte le sensazioni che descrivi tu, che però non ho ritrovato durante la mia ultima visita: troppo commerciale, troppo turistica, globalizzata. Ci tornerei anche domani, comunque, non c'è dubbio!! Un abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, dimenticavo!! Mi dispiace per il telefono :(

      Elimina
    2. Tranquilla, l'ho ricomprato ed è di nuovo tra le mie mani ^^

      Elimina
    3. Grazie carissima ^^ anche io l'ho percorsa pensando ad Amélie, infatti sono andata ala ricerca di alcuni punti del film in giro per la città :D Hai ragione comunque, è molto molto turistica Parigi. A me sono piaciute le viuzze un po' desolate di Montmartre, altre zone invece, sono troppo commerciali ormai!

      Elimina
  5. Ah Montmartre! E' anche il mio luogo di Parigi preferito! E le tue foto sono pazzesche, l'hanno dipinta davvero bene!!! Grazie per avermela fatta rivivere :)

    RispondiElimina
  6. già il fatto che citi il mio film preferito... io semplicemente ti adoro perché fai delle foto spettacolari e hai sempre questo modo dolce e delicato di raccontare le tue esperienze. sei fantastica.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh, grazie Farah ^^
      Adoro il tuo commento ^^

      Elimina
  7. la connessione qui in Congo è pessima e ci metto 20 anni per caricare le foto. Ma so che varrà la pena aspettare, per cui attendo :)
    nel frattempo ho letto il post e... mi sa che è giunto il momento di riguardarmi Amelie!
    Ciao Valentina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già il fatto che tu dal Congo passi da qua, è una gioia :D grazie grazie!

      Elimina
  8. è la parigi che ti immagini sempre :)) bellissimo quartiere :) cavoli mi dispiace per il telefono :(

    RispondiElimina
  9. wow Parigi è stupenda, soprattutto questo quartiere!! l'ho chiesta ai miei genitori come regalo di laurea... non mi resta che incrociare le dita :D :D a presto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fatto bene Debora! Ottimo regalo ^^ incrocio le dita per te :)

      Elimina
  10. Cieli saturi cosi come piacciono a me. Complimenti Valentina
    Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero Maurizio! Quel giorno c'era quel tipo di cielo che visivamente e fotograficamente adoro ^^

      Elimina
  11. Consiglio a tutti quelli che ancora non hanno messo piede sul suolo Parigino di non perdere altro tempo, perchè di città così belle ce ne sono poche!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero! E' una città ricchissima Parigi :)

      Elimina

Ogni commento è un raggio di sole.

Blog Archive

I MIEI LETTORI

VISITATORI DEL MONDO CAPOVOLTO

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *