La Valle della Luna e la vita hippie ✿ The Moon Valley and the hippie life

12:01


"Andai nel mondo perché desideravo vivere con saggezza, per affrontare solo i fatti essenziali della vita, e per vedere se non fossi capace di imparare quanto essa aveva da insegnarmi, e per non scoprire, in punto di morte, che non ero vissuto. Non volevo vivere quella che non era una vita, a meno che non fosse assolutamente necessario. Volevo vivere profondamente, e succhiare tutto il midollo di essa, vivere da gagliardo, spartano, tanto da distruggere tutto ciò che non fosse vita."
Henry David Thoreau, Walden

"I went to the woods because I wished to live deliberately, to front only the essential facts of life, and see if I could not learn what it had to teach, and not, when I came to die, discover that I had not lived. I did not wish to live what was not life, living is so dear; nor did I wish to practise resignation, unless it was quite necessary. I wanted to live deep and suck out all the marrow of life, to live so sturdily and Spartan-like as to put to rout all that was not life, to cut a broad swath and shave close, to drive life into a corner, and reduce it to its lowest terms."
  Henry David Thoreau, Walden

da PensieriParole

Uno dei libri più belli che io abbia letto è stato "Walden" Di Henry David Thoreau, scritto a metà del 1800 e ancora oggi attuale e moderno. Thoreau dedicò due anni della sua vita ad una vera e propria avventura e la documentò dettagliamente nel suo diario di giorno in giorno. Egli decise di compiere un esperimento di sopravvivenza in mezzo alla natura, scegliendo un ritorno alla vita primordiale che gli consentisse di instaurare un rapporto intimo con l'ambiente e con una parte di se stesso che temeva di perdere. La società del tempo, fortemente improntata verso il materialismo, non aveva apportato all'uomo la felicità tanto agognata e Thoreau aveva compreso profondamente questo fallimento. La sua idea consisteva in qualcosa di semplice ma allo stesso molto arduo da raggiungere: il ritorno alle piccole cose.

One of the most beautiful books I have ever read was "Walden" by Henry David Thoreau, written in the mid 1800s and still current and modern. Thoreau dedicated two years of his life to a real adventure and documented it in detail in his diary every day. He decided to perform an experiment of survival in the midst of nature, choosing a return to primordial life that allowed him to establish an intimate relationship with the environment and with a part of himself that he was afraid of losing. The society of the time, which is strongly geared towards materialism,  it had not brought happiness to man and Thoreau deeply understood this failure. His idea was for something simple yet very difficult to achieve: the return to the little things.



"Solo quando ci siamo perduti, in altre parole, solo quando abbiamo perduto il mondo, cominciamo a trovare noi stessi."

Il materialismo e consumismo imperanti avevano fatto perdere di vista all'uomo i valori primari della sua esistenza: il rispetto per l'ambiente, l'attaccamento ai sentimenti piuttosto che agli oggetti, ma sopratutto, la libertà mentale.

"Not until we are lost do we begin to understand ourselves."

The prevailing materialism and consumerism had lost sight of the man the primary values ​​of his life: respect for the environment, attachment to feelings rather than objects, but above all, freedom of mind.



La Valle della Luna, in Sardegna, rappresenta per me, questi ideali. Questo luogo magico, assolutamente fuori dal mondo, è la meta di pellegrinaggio più amata da varie comunità hippie o simpatizzanti tali. Circondata da bellissime rocce granitiche di forme insolite (notare quella falliche molto simpatiche), la valle corre verso il mare per 500 metri dividendosi poi in due diverse cale: Cala dell'Indiano e Cala Grande. La natura incontaminata profuma di mirto. erica e corbezzolo e il mare, spesso inquieto, crea delle onde esplosive e suggestive. La Valle è piena di casette ricavate all'interno delle rocce con legno e altri materiali semplici, e qua, ancora oggi, dimorano diverse persone che hanno scelto uno stile di vita semplice e lontano dalla civiltà moderna. Io li ammiro molto perchè rinunciare agli agi in nome di un ideale di vita più genuino e libero dagli schemi materialisti della società moderna è davvero ammirevole. Sono la parte estrema del cosidetto ideale di decrescita felice" che io appoggio in pieno perchè può essere applicato alla nostra vita quotidiana senza per forza scegliere di vivere alla "Into the wild".

The Moon Valley, in Sardinia, represents for me, these ideals. This magical place, absolutely out of this world, is the most popular destination for pilgrims from various hippie communities. Surrounded by beautiful granite rocks of unusual shapes (note that phallic very nice), the valley runs to the sea for 500 meters dividing at the end in two different coves:Cala Grande and Cala dell'Indiano. The unspoiled nature smells of myrtle. heather and strawberry trees and the sea, often restless, creates explosiveand evocative waves. The Valley is full of houses located inside the rocks and made with wood and other simple materials, and here, today, reside several people who have chosen a simple lifestyle away from modern civilization. I admire them very much because giving up the comforts in the name of an ideal of life more genuine and free from materialistic patterns of our modern society, is really admirable. They are the extreme part of the so-called ideal of "happy degrowth" and I fully support that because it can be applied to our daily lives without necessarily choose to live "Into the Wild."



Quando siamo diventati schiavi degli oggetti? Schiavi di esseri inanimati che controllano la nostra vita, i nostri guadagni, la nostra felicità. Siamo intrappolati in abitudini costose che creano sprechi e stress inutili. Prima di fare qualsiasi acquisto bisognerebbe chiedersi se ne abbiamo reale necessità e se questo può renderci felici. Le nostre scelte influenzano il mondo e possono innalzare la qualità della nostra vita. L'attuale crisi economica per esempio, nella sua drammaticità, ha fatto riscoprire a molti il valore della semplicità e della rinuncia forzata ma consapevole. Qualcuno ha ripreso abitudini dignitose, coltivando la terra per l'auto-produzione, imparando l'arte dell'aggiustare e del reciclare piuttosto che buttare, riscoprendo lo stare insieme all'aperto piuttosto che nei centri commerciali. Il modello di sviluppo seguito finora ha apportato un regresso economico e umano. Non siamo ricchi e non siamo felici.

When we have become slaves of objects? Slaves of inanimate objects that control our lives, our earnings, our happiness. We're trapped in expensive habits that create waste and unnecessary stress. Before making any purchase you should ask yourself if youe have a real need and if it can make us happy. Our choices affect the world and can raise our quality of life. The current economic crisis for example, in its drama, allows us to discover a lot of the value of simplicity. Someone has taken decent habits: cultivate the land for the self-production, learn the art of adjusting and recycling rather than throwing, rediscover the beauty of being together outdoors rather than in malls. The development model followed so far has made an economic and human setback. We are not rich and we are not happy.




Ovviamente, questo luogo è frequentata anche da persone "finto-alternative" che lasciano le loro bottiglie di alcolici lungo la strada, si comportano in maniera anarchica e mancano pienamente di rispetto a quello che è lo spirito del luogo. No, questo ha davvero poco di hippie. Hippie è godersi la pace della natura, la compagnia di chi abbiamo attorno e ritrovare un po' di serenità lontano dalla vita caotica. Zero selfie nudi, zero connessione a Internet, zero ostentazione. Non a caso, non ho fotografato persone o case perchè ci sono situazioni che devono essere vissute per essere comprese e non devono diventare pasto per il web, anche perchè la serenità non è tangibile così come questi ideali ed è giusto non strumentalizzarli in immagini statiche. Mi sono soffermata sulla natura che è realmente meravigliosa e concede davvero un'esperienza unica a chi la visita.

Obviously, this place is also frequented by people who are not hippie who leave their bottles of alcohol along the way, behave in an anarchical manner and do not respect the spirit of the place. No, this is not hippie. Hippie is when you enjoy the peace of nature, the company of those you have around and find some serenity away from the hustle and bustle. No selfie naked, zero connection to the Internet, no ostentation. Not surprisingly, I have not photographed people or homes because there are situations that must be lived to be understood, and must not become a meal for the web, partly because the peace is not tangible as these ideals and it is right not manipulate them in static images. I focused on nature really is wonderful and gives a unique experience to those who visit.




La mia mente viaggia su questi principi da quando vent'anni fa ascoltai per caso una canzone dei Jefferson Airplane "Somebody to love" e scoprii l'esistenza del favoloso festival di Woodstock. In quel momento iniziai a documentarmi sui libri di storia sulla musica, sui movimenti pacifisti, sulle rivoluzioni incredibili degli anni sessanta e tutto ciò che rispecchiava il mio idealismo da dodicenne che ancora oggi non è cambiato, ma si è forticato ed è maturato. Bisognerebbe conservare parte di quell'idealismo anche da adulti per non abituarsi mai a qualcosa in cui non si crede ma cercare di avvicinarsi il più possibile alla propria idea di felicità.

My mind travels on these principles since twenty years ago I heard a song for the case of Jefferson Airplane "Somebody to Love" and I discovered the existence of the fabled Woodstock festival. At that moment, I began to read up on the history books about music, the peace movement, the amazing revolutions of the sixties and all that mirrored my twelve year old idealism that still has not changed, but it is stronger and matured. We should retain some of that idealism even as adults to not ever get used to something we do not believe but try to get as close as possible to our own idea of happiness.



 Voglio concludere con un pensiero bellissimo:“Gli uomini perdono la salute per fare soldi, poi perdono i soldi per tentare di recuperare la salute. Pensano tanto ansiosamente al futuro dimenticando di vivere il presente. Così facendo, non riescono a vivere né il presente né il futuro. Vivono come se non dovessero morire mai e muoiono come se non avessero mai vissuto”. 

Dalai Lama

I want to conclude with a beautiful thought:

"Men sacrifices his health in order to make money. Then he sacrifices his money to recuperate his health. Then he is so anxious about the future that he does not enjoy the present, and as a result he does not live in the present or the future. He lives as if he’s never going to die, and then he dies having never really lived."
Dalai Lama


You Might Also Like

29 comments

  1. La Sardegna non smette mai di stupirmi. Posto magnifico e parole bellissime.
    Un abbraccio
    Life, Laugh, Love and Lulu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lulu, un abbraccio anche a te :) Buon fine settimana!

      Elimina
  2. ma che posto spettacolare è questo? Mi fai scoprire sempre dei luoghi meravigliosi della tua terra. Sono senza parole Vale :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando verrai ti porterò qua ^-^
      Non dirmi che non vuoi una foto di spalle con in sfondo le onde altissime che si abbattono sulle rocce? ^-^

      Elimina
  3. Meraviglioso questo posto e bellissimo questo post! Non conoscevo questa parte della Sardegna!
    Ho letto con curiosità e ho apprezzato le tue parole, mi piace molto la cultura hippie e tu ne hai sottolineato la vera essenza! Bravissima :)
    Tonia, 2Giromondo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello trovare estimatori di questa cultura ^-^
      Grazie mille Tonia :)

      Elimina
  4. Vale ci andiamo insieme? <3
    Fa tanto setta dei poeti estinti de l'attimo fuggente**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah Sapevo ti sarebbe piaciuto questo posto :D

      Elimina
  5. Meravigliose queste immagini, così vivide, colorate e piene di sole!!mi piacerebbe molto visitare questo posto, sono certa che mi piacerebbe...quanto mi manca il mare!! :-) intense anche le tue riflessioni, grazie per averle condivise...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daniela, so che condividi moltissimo la filosofia della "decrescita felice". Mi sei stata molto d'ispirazione in questi anni che ti leggo. In ogni tuo post si trova sempre qualcosa di semplice ma allo stesso tempo ispirante

      :)

      Elimina
  6. Sono rimasta senza parole, di fronte a tanta meraviglia!! Le foto hanno una profondità tale, da dare l'illusione di poter sfiorare quelle rocce o bagnarsi con quel mare.
    Belle le tue parole, le citazioni... sono estasiata!!
    È proprio vero che non importa andare tanto lontano, per trovare luoghi da sogno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'era un periodo che sarei voluta essere sempre lontanissimo, in qualche posto "in culo ai lupi"; ancora oggi ogni tanto lo desidero :D ma allo stesso tempo, ho deciso di esplorare al meglio quello che mi circonda anche se è vicino. Non c'è nulla di banale o scontato nemmeno dietro casa :D e infatti, sto trovando luoghi bellissimi sia qua in Sardegna, sia in Liguria (che è la mia regione d'origine), sia in Toscana (dove ho abitato per un paio di anni) :) non si smette mai di scoprire!

      Grazie mille a te* Un abbraccio oltreoceano :)

      Elimina
  7. Che post magnifico, il cielo e il mare sono cornici perfette!
    A presto :*

    RispondiElimina
  8. Questo post mi è piaciuto molto, più che per il luogo (assolutamente fantastico) per il tema. Apprezzo le comunità hippie (quelle vere che abbracciano gli ideali hippie non le farlocche perché fa moda) anche se io non riuscirei mai a vivere come loro, purtroppo sono incatenato in una qualche misura a certi agi, certe tecnologie ecc, e forse è anche questo mio "handicap" che me le fa apprezzare e incuriosire. Concordo con te che la crisi stia "aiutando" a far riscoprire alla gente le cose fatte a mano, a casa, lo stare insieme ecc. Me ne sono accorto sopratutto quando girando per la mia città la Domenica ho iniziato a vedere famiglie in piazza piuttosto che al centro commerciale, il numero crescente di persone che si interessa al fai da te, sia esso verso oggettistica piuttosto che dolci o anche vestiario. La crisi sta facendo in modo che le persone stiano iniziando a capire cosa è superfluo e lo è sempre stato e a liberarsene ed essere meno schiave di oggetti (e brand) e riscoprire le cose più semplici. Con questo non voglio dire che la crisi sia una cosa positiva, anzi purtroppo sono più i lati negativi che quelli positivi lo ammetto (i temi sono vari e non è questo il luogo dove discuterne) però forse non tutto vien per nuocere e da questa situazione qualcosa di buono, come l'avvicinarsi alle persone piuttosto che ai cellulari e riscoprire la natura e l'aggregazione eccc, si può ricavare. Starà a noi cercare anche in queste cose "nuove felicità", magari più vere di quello di possedere qualcosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne parlammo già a voce (io e il passato remoto ci piacciamo :D) se ti ricordi!
      Hai fatto bene a divagare, ne è uscito un bel commento (che poi come cavolo fai a scrivere questi testamenti ad occhi chiusi? XD ).
      Grazius :)

      Elimina
    2. Si ricordo, l'ho voluto scrivere anche per vedere se potesse nascere una discussione con gli altri lettori del blog, un qualcosa di costruttivo piuttosto che commenti singoli... evidentemente non è stato un commento molto interessante :D:D:D. Il mio segreto per scrivere senza vedere è che uso il mio sesto senso femminile... eh? 0_0 ? :P

      Elimina
    3. Ti sentivi un po' "regina" dei talk show tipo Maria de Filippi? :D

      Elimina
  9. amo questi paesaggi into the wilde.. peccato però per i finti alternativi! non capisco come facciano a lasciare bottiglie di alcolici in giro in questo posto magico.. a quanto pare l'inciviltà è ovunque :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ops.. dovevo scrivere wild XD

      Elimina
    2. Le pecore nere ci sono ovunque! Purtroppo!
      Penso che ci siano anche molte persone rispettose che si prendono cura di questi luoghi e contribuiscono a renderlo un posto magici e fortunatamente sono la gran parte :)

      Elimina
  10. Che foto meravigliose! Esprimono asprezza e contrasti di luce. Una meraviglia!

    RispondiElimina
  11. Complimenti per i modelli che hai scelto :D
    Dei veri bellocci!! :)


    Viola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qua l'unica vera ed unica queen belloccia sono io *-* ahahah

      Elimina
  12. adoro le tue foto, adoro i tuoi post e detesto i finti alternativi.. e la frase del dalai lama è una perla che mi ripeto spesso!

    RispondiElimina
  13. Uff. Che peccato non esserci stati. Dovremmo proprio ritornarci ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è proprio un posto magico da vedere ^^

      Elimina

Ogni commento è un raggio di sole.

Blog Archive

I MIEI LETTORI

VISITATORI DEL MONDO CAPOVOLTO

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *