In viaggio: tra sogno e burocrazia ✿ On the road: between dream and bureaucracy

12:39



Sembra esserci nell'uomo, come nell'uccello, un bisogno di migrazione,
 una vitale necessità di sentirsi altrove.” 
Marguerite Yourcenar

Una delle mete che più mi incuriosiscono ora come ora sono gli Stati Uniti e in particolare, San Francisco. Spesso immagino come sarebbe la vita aldilà dell'oceano in un'ambiente completamente diverso rispetto a quello in cui sono cresciuta. Gli Stati Uniti rappresentano una meta interessante perchè racchiudono culture, stili di vita e paesaggi molto differenti. Una ricchezza che sarebbe affascinante scoprire poco a poco viaggiando attraverso paesi differenti e dove ognuno di essi rappresenta un mondo a sé con le proprie peculiarità e i propri scenari.
Ultimamente mi sono documentata sulla vita laggiù e sulle modalità di viaggio e ho scoperto che i cittadini italiani per poter entrare regolarmente negli Stati Uniti devono compilare una richiesta ed ottenere un particolare Visto, l'ESTA (Sistema Elettronico Per l’Autorizzazione al viaggio). Questo documento si ottiene mediante una procedura che analizza le informazioni relative al viaggiatore e la sua idoneità a viaggiare nel paese. Posto che vai, regole che trovi.
La domanda deve essere presentata online almeno 72 ore prima del viaggio e una volta elaborato, l'ESTA è valido per ben due anni. E' molto importante compilare questa domanda con cura e precisione in quanto spesso, per semplici errori di battitura, essa potrebbe essere respinta. Ho trovato una guida molto utile per orientarsi nella compilazione e una lista di domande frequenti per capire come effettuare la domanda e quali passi muovere. Spesso la programmazione di un lungo viaggio deve passare attraverso la burocrazia, prima di proiettarci verso gli orizzonti lontani che lungamente abbiamo sognato. Per questo, è importante cercare di sbrigare queste pratiche nel modo più semplice e sicuro possibile in modo da non incappare in disavventure non previste.
La domanda può essere presentata anche autonomamente collegandosi al sito Ufficiale del Governo degli Stati Uniti; tuttavia, per ogni dubbio, vi consiglio un giro sul sito www.esta.it che presenta una guida creata basandosi sulle domande degli utenti alle prese con la richiesta di autorizazzione ESTA e con un costo di 54 Euro, un aiuto nella compilazione dalla domanda.

“Spostarsi sul territorio è una prerogativa dell'essere umano.”
In cammino - Massimo Livi Bacci

Detto questo, torno a progettare i miei spostamenti per dare luce alle mie giornate future e auguro buon viaggio a tutti coloro che hanno in programma un'avventura attraverso gli scenari mozzafiato degli Stati Uniti.



"There seems to be in man, as in the bird, a need for migration,
a vital need to be elsewhere. "
Marguerite Yourcenar

One of the destination that most intrigue me right now are the United States and in particular, San Francisco. I often imagine how life would be beyond the ocean in a completely different environment. The United States are an interesting destination because they enclose very different cultures, lifestyles and landscapes. This is a wealth that would be fascinating to discover little by little traveling through different countries and where each of them is a world with its own characteristics and their own scenarios.
Lately, I have documented about the life over there and how to travel and I discovered that, Italian citizens, to enter the United States must regularly fill out a request and get a special Visa, ESTA (Electronic System for Travel Authorization). This document is obtained by a procedure that analyzes information about the traveler and his fitness to travel in the country. Place you go, the rules are.
The application must be submitted online at least 72 hours before the trip and once submitted, the ESTA is valid for two years. It 's very important to fill this document with care and precision. I found a very useful guide to orient myself in the compilation and a list of frequently questions to figure out how to make the application and what steps move. Often the planning of a long journey have to go through the bureaucracy before projecting ourselves towards distant horizons that we have long dreamed of. For this reason, it is important to try to attend to these paper simple and safe as possible so as not to run into unforeseen mishaps.
The application may also be submitted individually by connecting to the Official Website of the Government of the United States; However, for any doubts, I recommend a ride on the site www.esta.it which has a guide based on requests from users struggling with the demand for autorizazzione ESTA and at a cost of 54 Euro, you can find a help in compiling the application.


"Move to the territory is the prerogative of the human being."
On the road - Massimo Livi Bacci

That said, I go back to plan my movements to give light to my future days and I wish you bon voyage to all those who are planning an adventure through the breathtaking scenery of the United States.

You Might Also Like

4 comments

  1. Post molto utile e interessante! Sono stata due volte negli Stati Uniti, un paese incredibile che vale sicuramente la pena di visitare, nonostante tutta la burocrazia :)
    A presto, un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io spero di andarci un giorno :) in questo momento m'incuriosisce molto :)

      Elimina
  2. Non pensavo che compilare la domanda del visto fosse così difficile tanto d'avere bisogno di una guida O_O. A parte questo appoggio la scelta di San Francisco, è un posto che ad occhio ispira molto anche me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La guida consiste in una serie di domande frequenti :D almeno non vai in giro per la rete cercandole ad una ad una (come avrei sicuramente fatto) e le trovi raccolte in un unico sito :D San Francisco *-*

      Elimina

Ogni commento è un raggio di sole.

Blog Archive

I MIEI LETTORI

VISITATORI DEL MONDO CAPOVOLTO

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *