Itinerari in Sardegna ✿ Routes in Sardinia: Ulassai

15:15




“Sono felice di farvi tenere per mano il sole e farvi gustare il desiderio di cielo..." 
Maria Lai 

"I'm happy to let you join hands with the sun and make you taste the desire of heaven ..." 
Maria Lai
Ulassai 


Ulassai è un piccolo paese incastonato tra i massicci rocciosi dell'Ogliastra e abbellito scenograficamente dalla mole calcarea di Bruncu Matzeu. Credo che meriti di essere menzionato tra i posti più suggestivi dell'isola per via dei bellissimi "tacchi", ovvero gli altopiani di natura calcarea che svettano verso il cielo imponendosi sul paesaggio ricco di flora e danno origine a bellissime cascate.


Ulassai is a small village nestled between the massifs of Ogliastra and spectacularly decorated by the massive limestone of Bruncu Matzeu. I think he deserves to be mentioned among the most beautiful places on the island because of the beautiful "heels", or limestone plateaus that rise into the sky imposing on the landscape rich in flora and give rise to beautiful waterfalls.


Mattina in giro per la natura - Morning in the middle of nature

Quando ci sono stata io verso Gennaio, ho potuto ammirare la Cascate di Lequarci e anche se non erano particolarmente ricche d'acqua in quel periodo, le ho trovate davvero maestose, grazie a quei rivoli d'acqua che si gettavano in maniera delicata verso il suolo per 80 metri. Se mi sono piaciute così, non voglio immaginare la loro bellezza in periodi di intensa pioggia, quando la delicatezza lascia spazio all'imponenza dell'acqua. La località Santa Barbara, in cui sono collocate, offre scorci paesaggistici che per coloro che amano le altezze come me, sono senza dubbio indimenticabili. Vi consiglio di trascorrere la vostra mattinata in questi posti in cui c'è anche la possibilità di percorrere dei sentieri naturalistici di diversa difficoltà, dalle semplici passeggiate a trekking più impegnativi.


When I went to Ulassai in January, I admired the waterfalls of Lequarci and although they were not particularly rich water at the time, I found them really impressive, thanks to those streams of water that threw in a delicate way towards the soil for 80 meters. If I liked it, I do not want to imagine their beauty in periods of intense rain, when the delicate movement leaves space for the immensity of the water. The area of Santa Barbara, in which they are located, offers landscapes that for those who like heights like me, they are unforgettable. I recommend you to spend your morning in these places where there is also the possibility to walk the nature trails of varying difficulty, from easy strolls to challenging treks.
Cascate di Lequarci - Waterfalss of Lequarci


Pomeriggio - Afternoon in Ulassai

Nel pomeriggio vi consiglio di dedicare una visita al paese: Ulassai è davvero una piccola perla incastonata in uno scenario roccioso selvaggio e presenta peculiarità culturali interessanti. Questo luogo infatti, ha dato i natali ad una importante artista sarda, Maria Lai, (morta circa un anno fa) ed è stato inesauribile fonte d'ispirazione per le sue creazioni. Le sue opere, fortemente rivoluzionarie ed originali, non sono altro che un riflesso della personalità dell'artista e molte di queste sono legate al ricamo e in particolar modo all'arte della tessitura, un intreccio complesso di fili che cela un significato profondo e legato alla ricerca del significato della vita. Potete ammirare la produzione di Maria presso la "Stazione dell'arte" inaugurata nel 2006 proprio ad Ulassai, ma anche del "Museo all'aperto Maria Lai", un percorso museale composto da installazioni dell'artista e di altri esponenti artistici sardi. Le storie raccontate da questi autori si sono intrecciate con il tessuto culturale del paese, con la stessa intensità con cui Maria amava tessere le sue opere. 


In the afternoon, I recommend you to visit the village: Ulassai is really a small pearl in a wild and rocky scenery and It has some interesting cultural peculiarities. This place, in fact, gave birth to a major artist of Sardinia, Maria Lai, (she died about a year ago) and has been an inexhaustible source of inspiration for her creations. Her works, strongly revolutionary and original, are nothing more than a reflection of her personality and many of these are related to embroidery and especially the art of waeving, a complex web of wires that conceals a deep meaning and bound to the search for the meaning of life. You can see the production of Maria at the "Station of the art" opened in 2006 in Ulassai, but also in the "Open-air museum Maria Lai", a museum composed of the artist's installations and other artistic Sardinians creations. The stories told by these authors have been intertwined with the cultural fabric of the village, with the same intensity with which Maria loved to weave his works.


In questo post vi mostrerò una delle opere a cielo aperto che fanno parte di questo percorso: "la casa delle inquietudini". Alcuni mostri neri abbelliscono le pareti di un edificio architettonicamente poco interessante rendendolo simbolo delle inquietudini di una comunità. Alcuni metri più in là invece, si trova "la scarpata", composta da cemento, acciaio, pietre e tempera. Il sole a certe ore del giorno colpisce l'acciaio creando dei suggestivi effetti di luce; quest'opera è una sorta di collegamento tra la terra e il cielo e scandisce il passare del tempo e delle ore. 


In this post I will show you one of the works in the open air that are part of this artistic path: "the home of the upheavals". Some black monsters adorn the walls of an architecturally uninteresting building, making it a symbol of the concerns of a community. Near this house there is "the escarpment", composed of cement, steel, stone and tempera. The sun at certain times of the day affects the steel creating suggestive light effects; this is a kind of link between the earth and the sky and marks the passage of time and the hours.
La casa delle inquietudini - The house of the upheavals
La scarpata - The escarpment

Sera - Evening



Vi consiglio questo itinerario perché è molto ricco sia paesaggisticamente che culturalmente ed inoltre, questa zona è conosciuta anche per la bontà della sua cucina. Qua potete assaggiare i famosi "culurgiones" in diverse varianti a seconda del paese in cui vengono cucinati ma anche a seconda della stagione. Possono essere considerati come una sorta di ravioli ma con una forma molto più simile ad una spiga. Il ripieno è composta da patate, formaggio (il tipo di formaggio è differente a seconda della zona e del periodo) e menta, con aggiunte di vario genere in base alle ricette di ogni luogo. Questo gustosissimo piatto (che io adoro) può essere accompagnato dal buon vino della zona. L'Ogliastra infatti, ha una tradizione viticola molto importante. Vi consiglio per questo, di farvi un giro anche nel vicinissimo paese di Jerzu

I recommend this route because it is very rich both scenically and culturally and in addition, this area is also known for the excellence of its cuisine. Here you can taste the famous "culurgiones" in different variations depending on the village in which they are cooked but also depending on the season. They can be considered as a kind of ravioli but with a shape much more like an ear. The filling is made ​​from potatoes, cheese (the kind of cheese is different depending on the area and the time of year) and mint, with additions of various kinds according to the recipes of each place. This tasty dish (which I love) may be accompanied by good local wines. Ogliastra in fact, has a very important wine-growing tradition. I recommend this, even to make a trip to the nearby village of Jerzu.

You Might Also Like

16 comments

  1. Che bellezza! Adoro questi itinerari :)

    RispondiElimina
  2. Inutile dire che le foto sono come sempre molto suggestive e completano, visivamente, la parte scritta. L'itinerario sembra ben equilibrato e pieno, comprende tutto dalla natura alla visita di paesi e quindi della vita locale con tanto di consigli sul mangiare :). Ti faccio i miei complimenti, non deve essere facile riuscire ad organizzare e descrivere un itinerario di un giorno in questa maniera senza cadere nell'indicare mille cose ma scegliendole poche in maniera intelligente. Peccato per la cascata poco "piena"... a me piacciono tantissimo e mi piace vederle nella loro maestosità e forza :) anche se devo ammettere che anche così non è per niente male :). Ancora complimenti per questi itinerari brevi che stai condividendo... sono molto interessanti e ben fatti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti devo fare i complimenti e dare una mancia per questi commenti ben scritti ^.^

      Elimina
  3. Bell'itinerario :) all'insegna della natura e dello sport!

    RispondiElimina
  4. ogni volta che sono da te mi viene voglia di Sargegna!
    Per me che amo le altezze e la natura è il massimo questo itinerario!
    Me la pagherai cara! :)

    RispondiElimina
  5. quel cielo che sembra ti voglia assorbire e prendere, e quel paesaggio forte, che sembra non dover chiedere niente a nessuno. i tuoi racconti sui luoghi sembrano un romanzo, una storia da leggere e su cui sognare. buona giornata!

    RispondiElimina
  6. Sai che adoro i libri cuciti di Maria Lai? ma non sono mai stata a Ulassai, al massimo, partendo da Orosei, siamo arrivati ad Urzulei (uff! devo ancora scrivere quella fantastica avventura sul blog!), Tortolì e nel Gennargentu a Fonni. Ma sarò in Sardegna a fine giugno inizio luglio e allora ti scriverò presto per avere qualche dritta! A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo :) contattami pure! Sono bellissime anche le zone che hai visitato! Ulassai è ancora più in giù. E' un bel posticino, molto caratteristico!Ti piacerebbe :D

      Elimina
  7. Ciao,
    se passi da me c'è un piccolo riconoscimento per te!

    http://www.mammainoriente.com/premi/di-nuovo-liebster-award-ma-come-blog-di-viaggio/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh :) grazie mille! Ora sono dal telefono nei prossimi giorni vengo a leggere bene :D thaks!

      Elimina
  8. Sono stato in Ogliastra due anni fa, e ho avuto modo di girare la regione in lungo e in largo... è veramente meraviglioso poter scegliere se andare in montagna o al mare senza dover pensare a chissà quale tragitto. Avevo alloggiato all'hotel http://www.hotelresorttanca.com, i primi giorni li avevo dedicati a visitare le spiagge e poi mi sono dedicato alla parte superiore, con i Tacchi d'Ogliastra e le bellissime grotte di Su Marmuri, una delle più belle vacanze degli ultimi anni senza ombra di dubbio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siii! E' meravigliosa quella zona, così selvaggia ed incontaminata, col mare e i monti vicini e spiagge davvero belle! L'Ogliastra è la mia zona preferita della Sardegna! Grazie per aver lasciato questo commento sulla tua esperienza lì :) Presto scriverò qualcosa anche della parte più a Nord, quella dove c'è Cala Goloritzè e Su Gorropu, posti che io adoro :)

      Elimina

Ogni commento è un raggio di sole.

Blog Archive

I MIEI LETTORI

VISITATORI DEL MONDO CAPOVOLTO

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *