Trip to Prague: Shes Skina skanka malastranska

14:47

Hello lettori, dopo qualche giorno/settimana di silenzio, rieccomi qua per parlarvi di una città che mi è piaciuta moltissimo: Praga!! Chi legge questo blog da tempo si sarà reso conto di quanto io amo i paesi dell'est, Nord o Sud non importa, l'Est mi piace tantissimo!
E così anche questa volta sono andata in quella direzione ospite della mia amica Angela, conosciuta anche come Morongo (ma questa è un'altra storia su quanto è bello quando gli stranieri non capiscono il tuo cognome e lo pronunciano a modo loro). Quindi salutiamo tutti Angela che di sicurò starà leggendo: "Ciao Angela!". Ok, dopo questa presentazione degna del miglior circolo di alcolisti anonimi vi racconto il mio primo (infinito) giorno in quel di Praga.

Hello readers, after a few days / weeks of silence, here I am to tell you about a city that I love: Prague! Those who read this blog from the beggining will realize how much I love the Eastern European countries, North or South does not matter, I really like the East! So in this time too, I went in that direction as guest of my friend Angela, also known as Morongo (that's another story about how beautiful it is when foreigners do not understand your last name and pronounce it in their own way). So we all say hello to Angela who'll be reading for sure: "Hello, Angela." Ok, after this presentation worthy of the best circle of Anonymous Alcoholics  will tell you about my first (very long) day in Prague.

 Nei dintorni del nostro appartamento
Near our flat


Arrivata di mattina con un volo Alitalia (insolitamente conveniente rispetto a Ryanair), Angela è venuta a prendermi e siamo andate ad appoggiare i miei bagagli a casa. L'appartamento era bello, luminoso, spazioso ma con due difetti: niente si poteva appendere al muro e quindi tutti i quadri erano per terra (uahuhauh); seconda cosa: la camera da letto della sua conquilina aveva l'ingresso in bagno (uhahuauhua).
 Tralasciando questi particolari, siamo uscite subito, iniziando una lunga, anzi lunghissima maratona a piedi. Abbiamo passeggiato o meglio scalato (viste le salite) il Parco Letnà e siamo salite fino in cima dove ci siamo imbattute in una nuova forma d'arte chiamata "shoefiti": in poche parole, si tratta di scarpe appese sui tralicci della luce.
L'origine di questa pratica non si conosce esattamente, ma se cercate su internet molti articoli ne parlano. Io l'ho associata subito ad un meraviglioso film di Tim Burton "Big fish", in cui le scarpe del protagonista vengono lanciate sul traliccio in modo che non se ne possa andare dal paese in cui era arrivato.

Arrived in the morning with a Alitalia flight  (unusually more convenient than Ryanair), Angela came to pick me up and we went to bring my bags at home. The apartment was beautiful, bright, spacious but with two flaws: nothing could hang on the wall, so all the pictures were on the ground (uahuhauh); second thing: the bedroom of his flatmate had its entrance in the bathroom (uhahuauhua).
Leaving out these details, we went out right away, beginning a long, indeed very long marathon walk. We hiked or climbed better (considering the hills) Letna Park and we climb to the summit where we came across a new art form called "shoefiti": in other words, these are shoes hanging on the light towers. The origin of this practice is not known exactly, but if surf the web you will find many articles talking about it. I have been associated to a wonderful film by Tim Burton's "Big Fish", where the shoes of the protagonist are launched onto the lattice so that he could not go away from there.

  Parco Letna - Letna Park

Shoefiti

Cammina, cammina, arriviamo al Castello di Praga con i suoi enormi giardini. Dopo aver infastidito le guardie con mille foto (ho fatto concorrenza anche alle giapponesi) abbiamo visitato tutta l'area. Lo sapevate che le divise delle guardie non sono costumi storici ma sono state disegnate da Pissek, costumista del film Amadeus? Infatti Mozart visse a Praga per alcuni anni e se non avete visto il film in  questione, vi consiglio di farlo perché mette in luce quanto Mozart fosse una persona eccentrica e divertente. Il cambio della guardia avviene ogni giorno alle 12. Noi ci siamo trovate li per caso, ma guarda..! Un po' come in tutte le cose che abbiamo fatto! Abbiamo anche seguito le guardie fino agli spogliatoi in cui si cambiano!

Walk and walk, we arrive at the Prague Castle with its huge gardens. After having annoying the guards with a thousand pictures (in competion with Japaneses) we visited the area. Did you know that the uniforms of the guards are not historical costumes but they were designed by Pissek, costume designer of the film Amadeus? In fact, Mozart lived in Prague for a few years and if you have not seen the film in question, I suggest you do it because it highlights how Mozart was an eccentric and funny guy. The changing of the guard takes place daily at 12. We have found them by chanceWe also followed the guards up to the locker room where they change their dresses!

Guardie - Guards

All'interno del complesso si trova la Cattedrale di Praga, il convento di San Giorgio, il Palazzo Reale e varie gallerie d'arte; inoltre in questa zona sorge anche il Palazzo Wallenstein, il più grande palazzo di Praga e potete ammirare una bella vista della città. 

Inside the complex there is the Cathedral of Prague, the convent of Saint Giorgio, the Royal Palace and several art galleries; in this area also stands the Wallenstein Palace, the largest palace in Prague and you can enjoy the views the city.

 Il complesso del castello
The complex of the castle

Abbiamo poi continuato il percorso, attraverso il quartiere di Mala Strana (se ci arrivate in tram la voce vi dirà qualcosa del tipo "Shes skina skanka malastranska" auuhauha), ovvero "parte piccola" ed è il nome con cui venne identificata questa parte della città quando nel 1300 gli abitanti si trasferirono a Nove Mesto, la Città Nuova. L'attrazione a mio parere più bella di questa zona è il Ponte Carlo, da cui ero ossessionata. Quindi ne parlerò in un altro post. Attraverso i vicoletti siamo arrivate alla Piazza dell'orologio, ovvero la Piazza della città vecchia. La mia seconda ossessione. Intorno al monumento centrale del riformatore religioso Jan Hus possiamo trovare la stupenda torre dell'orologio, la Chiesa del Santo Redentore, la Chiesa di Santa Maria di Tyn e il Palazzo Goltz-Kinsky (sede distaccata della Galleria Nazionale).


Then we continued the walk, through the district of Mala Strana (if you get there by tram the voice will say something like "Shes Skina skanka malastranska" auuhauha), that means "Little area" and this is the name that identified this part of the city ​​in 1300 when the inhabitants moved to Nove Mesto, the New Town. The most beautiful attraction, in my opinion, of this area is the Charles Bridge, from which I was obsessed. So I'll mention it in another post. Through the alleyways we arrive at the Town Square or the Old Town Square. My second obsession. Around the central monument of the religious reformer Jan Hus you can find the beautiful clock tower, the Holy Redeemer Church, the Church of Saint Mary of Tyn and the Goltz-Kinsky Palace (a branch of the National Gallery).

 Mala Strana


Piazza dell'orologio e Chiesa di Santa Maria di Tyn 
Town Square and Church  of Saint Mary of Tyn

Chiesa del Santo Redentore - Holy Redeemer Church

 Palazzo Goltz-Kinsky - Palazzo Goltz-Kinsky Palace

Monumento a Jan Hus - Monument to Jan Hus

Per quanto riguarda la torre, si tratta di uno stupendo orologio astronomico, con le statue in movimento in base ai rintocchi dell'ora. Non è meraviglioso?

With regard to the tower, this is a beautiful astronomical clock, with the statues in motion according to the chimes time. It's great, isn't it?

 Orologio astronomico - Astronomical clock

Cammina ancora ed ancora, ci ritroviamo davanti alla Casa Civica con i suoi fantastici mosaici e poi in Piazza Venceslao, immensa piazza costeggiata da negozi e ristoranti. Qua ho fatto il mio primo ingresso della vita a Sturbucks, ordinando uno schifosissimo caffè (ma caldo) e riposandomi un po' dopo km di camminata. Andiamo a cena a casa, ma la giornata, anzi nottata, è ancora molto lunga e durerà 25 ore! 

Walk over and over again, we find ourselves in front of the Municipal House with its beautiful mosaics and then in Wenceslas Square, the huge square lined with shops and restaurants. Here I made ​​my first entry of life in Starbucks, ordering a disgusting coffee (but warm) and relaxing a bit after miles of walking. Let's have dinner at home, but the day, even overnight, is still very long and will last 25 hours!

 Casa Civica - Municipal House

Sturbucks

Continua...
To be continued...

You Might Also Like

36 comments

  1. Ohhh, io adoro Praga!! *__* Ci sono stata nel 2008 e me ne sono innamorata!!
    Che ridere le giapponesi vicino alla guardia XD
    E vedo che sei passata da Starbucks...immancabile!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHUHAUUH le giapponesi erano ovunque e hanno una foto uguale con ogni singola guardia :D

      Elimina
  2. Wow; thank you for literally walking us through this tour of Prague! It's one city I would love to visit. I had the opportunity a few years ago, but wasn't able to go because of funding issues. Ah, well ... someday. :) Of all of these, the ones I enjoyed the most were the pictures of the the clock, of the darker clouds rolling in (they enriched the sky), of the shoes on the wire, and of the guard tolerating the tourists. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yess I'm totally agree with you :D those clouds enriched the sky :D
      I suggest you to visit Italy ..and only then..the beautiful Praga....
      but before:Italy :D

      Elimina
  3. Ci sono stata una decina di anni fa ma per pochi giorni, durante le vacanze di Pasqua. Mi era piaciuta molto e l'ho ripercorsa con piacere in tua compagnia. Hai scattato delle bellissime foto. Il cielo nelle prime era azzurro e poi ho notato che è stato offuscato da dei grossi nuvoloni minacciosi.Unico quell'orologio e molto bella la Casa Civica che non ricordavo.
    Attendo la continuazione....
    :))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io la ricordo con grande affetto ed entusiasmo... ma di anni ne son pasati ormai (o mio signuuure!)... 12?
      mi piacerebbe rivederla ora, da più adulta, e so che l'apprezzerei di più. Oltretutto la ricordo sempre sovrastata da un cielo grigio, fredda e umida, malgrado mi pare fosse aprile. INvece in queste tue foto è un'esplosione di cielo azzurrissimo!

      Elimina
    2. Sono stata fortunata quel giorno col tempo :) altri giorni invece è stata piuttosto grigia come al solito, ma sempre bella :D

      Elimina
    3. Erika quelle nuvole erano bellissime :D Ci stavano bene sopratutto con la Chiesa di Santa Maria di Tyn :D

      Elimina
  4. Grazie per questa splendida "gita" virtuale Mel!! :) è da tanto che vorrei andare a Praga... e adesso che ho visto queste tue foto il desiderio è ancora più grande! *_____* post spettacolare!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieee :) vacci se puoi..è bellissima :D

      Elimina
  5. Che bello vederla attraverso i tuoi occhi. Tu hai visto cose che io durante il mio viaggio non avevo visto, come il parco Letna. Non vedo l'ora di seguirti nel secondo racconto. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tiziana :D E invece io ho preso ispirazione dai tuoi racconti prima e durante il viaggio :)

      Elimina
  6. Io adoro questa città e tu le hai reso giustizia

    RispondiElimina
  7. Ci son stata nel 1998 e quindi non la ricordo nei dettagli, però so che mi è piaciuta molto!

    RispondiElimina
  8. Fantastiche foto. Anch'io adoro questa città. Spero di poterci tornare presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :) è piaciuta tanto anche a me :)

      Elimina
  9. Una città nella quale ho lasciato un pezzetto di cuore.Foto splendide :)

    RispondiElimina
  10. 1) le tue foto sono bellissime
    2) io per almeno un mese dopo il rientro da Praga, quando qualcuno mi chiedeva come stessi, e ovviamente qualora fossi stata un po' depressa, rispondevo "Stare Mesto". Solo citare la città vecchia e vedere le facce dei miei interlocutori, mi faceva scoppiare a ridere :D
    3) che bello tornare in giro per la città con te
    4) le scarpe appesa sui fili le ho viste anche ad Amsterdam
    5) un saluto speciale per te ;)

    RispondiElimina
  11. Non ci sono mai stata... che belle foto!
    Le scarpe appese sono particolari e carinissime... chissà se vogliono dire quello che hai pensato tu! :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà :) nel caso avrebbero un significato positivo :)

      Elimina
  12. Grande Vale!! :)non hai tralasciato niente...ci sono anche le giapponesi! ;) e il titolo non poteva essere più adatto ahahah!! aspetto di leggere il racconto delle altre giornate, molto intense ;)

    RispondiElimina
  13. Bellissime foto :D comunque ho appena pubblicato un nuovo post sul mio blog,
    mi farebbe piacere avere un tuo commento, eccoti il link:
    http://www.toprebel.com/2012/03/monday.html
    Reb, xoxo.

    RispondiElimina
  14. Le foto sono meravigliose. Hai una macchina fotografica e un gusto davvero notevoli.

    RispondiElimina
  15. Valeeee! sei tornata allora?! Vagabonda!
    Mi piacciono un sacco i tuoi resoconti di viaggi... ma preferisco se me li racconti dal vivo! ;)
    Hai studiato il libro che ti ho IMPRESTATO!? :p
    Qui è un bordel...se penso a luglio vado in panico e allora non ci penso.
    Vabbè Ciau
    Sara C.

    RispondiElimina
  16. ormai sei anni fa son stata a buenos aires in un quartiere molto povero e pure lì appendevano le scarpe ai fili della luce: ma era il segnalatore di un posto dove si spacciava!

    RispondiElimina
  17. Nice Blog! Soprattutto perchè mi ci sono ritrovato in pieno per 2 coincidenze...Dopo essere sato anch'io all'estero per lavoro...me ne sono tornato ad Alghero! Splendida....come tutta la terra sarda. Poi, detto da me che non vi sono nato e mi ha stregato tanto da farmi tornare a viverci...
    Secondo, perchè ci sono tornato anche con mia moglie...che è straniera, dalla Repubblica Ceca! Bella Praga vero? E non solo la capitale, ma tutta la Cechia...dopo 10 anni che la frequento, posso dire di averla conosciuta abbastanza!
    Continua così...
    Giovanni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neanche io sono nata in Sardegna... seppur mio padre sia sardo..ma io amo questa terra così ricca di tradizioni e di bellezza. Ogni volta che sn lontana penso al mare di Alghero e mi manca. E' una terra che a livello lavorativo nn offre nulla o quasi, ma ti da tanto in tutto il resto :)quindi viviamo nella stessa bellissima città :)
      Praga è una meraviglia...una città davvero davvero bella :)
      Grazie per il tuo commento :)mi fa piacere quando mi scrive qualcuno della mia terra :)

      Elimina
  18. Wow! After all I gott a weblog fromm where I be able to truly take valuable facts regarding my
    study and knowledge.

    Here is my web page ... offers

    RispondiElimina
  19. I'm truly enjoying the design and layput off your website.
    It's a very easy oon the eues whicxh makes it much ore enjoyable for
    me to come here and visit more often. Did you hire out a designer tto crerate your theme?
    Fantastic work!

    my site :: tech; lovebryan.com,

    RispondiElimina

Ogni commento è un raggio di sole.

Blog Archive

I MIEI LETTORI

VISITATORI DEL MONDO CAPOVOLTO

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *