Domenica a Paldiski ✿ Sunday in Paldiski

19:01


Domenica scorsa abbiamo avuto la bella idea di fare un'allegra
gita in un posto sperduto dell' Estonia, ovvero Paldiski.
La temperatura non premetteva bene già a Tallinn, -16 gradi, a Paldiski
ho rischiato l'assideramento e la perdito della mano.
Ne è valsa la pena? Mmm.... risposta difficile.
Paldiski è un paese di grande importanza storica,
in quanto sede di basi militari russe. Questa zona è stata interdetta
agli estoni per molti anni, quindi la gran parte della popolazione
pur vivendo in Estonia non parla Estone, ma russo. E aggiungerei che
non parlano neanche inglese!
Immaginatevi di visitare un paese disperso nella neve,
dove in giro non c'è un'anima e le poche che vagano non
capiscono nulla di quello che dici. Sembra di visitare un paese
sovietico degli anni '80: le case sono palazzi grandi e grigi e
qua e la ci sono ruderi e vecchie strutture, appartenenti al periodo
in cui questo paese era una base militare. E poi immaginatevi
il freddo che vi penetra nelle ossa e vi blocca le mani!Bello vero?
Nonostante tutto non mi è dispiaciuto visitare questo posto; anche
perchè si tratta di una realtà che ancora non conoscevo e per quanto
grigia, mi affascina vedere un mondo nuovo. Ho visto pure il mare
da vicino: bianco....una distesa di bianco infinito!
Per certi versi lo trovo meraviglioso :)


                               
  Giornata ideale per una gita fuori porta ;) eh si...

                               
 La cosa più bella che ho visto a Paldiski ... hauhau

                                         
 Struttura militare

                                    
Ciò che rimane di una vecchia base militare sovietica....

                               
   Il mare *-* tutto bianco e ghiacciato!!!

                               
    La stazione!!Si..le rotaie sono li sotto ;)


Bar presente a Paldiski dal 1901

You Might Also Like

5 comments

  1. Che aventura!!!
    Stai attenta, non rischiare!
    (Sembra che parlo a mia figlia, scusa!)

    RispondiElimina
  2. Cara Valentina (ti posso chiamare così, ora che ce l'hai svelato..) ti faccio i miei complimenti. Ti fa onore questo viaggio che hai fatto. Il titolo di inviata speciale è appropriato. E' giusto documentare il bello e il frivolo, ma anche opere di rilevanza storica. Bravissima, mi interessa sempre più quanto stai facendo. Ma quanto freddo, non ti congelare anche tu. belle foto come sempre. Ciao cara

    RispondiElimina
  3. Helena: tranquilla, tutto sotto controllo :D

    Tiziana: che bei complimenti che mi fai ogni giorno :) grazie mille davvero:)

    RispondiElimina
  4. Ciao Valentina, bel resoconto fresco fresco di questa giornata gelida! Che impressione il mare d'inverno! Così candido e inanimato io non l'avevo mai visto…
    Spero tanto poi tu ti sia riscaldata con qualcosa di caldo!
    Sai a volte io mi lamento perché magari qui siamo di qualche grado sopra lo zero…forse perché non penso
    a posti così freddi come quelli visitati da te.
    Ciao cara, continua ad aggiornarci ok?
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  5. Grazie ila :) si, il mare è proprio bello tutto bianco per chi non l'ha mai visto!!e il freddo...bè.....è micidiale davvero in questa settimana..febbraio è il periodo più gelido dell'anno :)

    RispondiElimina

Ogni commento è un raggio di sole.

Blog Archive

I MIEI LETTORI

VISITATORI DEL MONDO CAPOVOLTO

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *