Cimitero di Bonaria, Cagliari

23:07



“All’ombra de’ cipressi e dentro l’urne confortate di pianto 
è forse il sonno della morte men duro?”
Ugo Foscolo
Nei cimiteri trovo pace. La stessa pace che trova chi ci riposa ma in maniera un po' più viva. Mi piace passeggiare nei suoi viottoli silenziosi e scoprire le storie di chi non c'è più attraverso le foto scelte per ricordarli, le loro lapidi e gli oggetti lasciati in dono. Le lapidi spesso riescono a narrare senza parole le storie di questi defunti dando un'idea di quelle che in vita erano le loro professioni, le passioni o i loro amori. Il cimitero monumentale di Bonaria a Cagliari è una sorta di museo a cielo aperto che racchiude lungo le sue piccole vie tanti piccoli mondi che esistevano un tempo ed ora continuano a vivere tramite l'occhio di chi li osserva. Ti ritrovi ad osservare queste statue evocative, le tombe di bambini troppo piccoli per andare via, o quelle di persone di cui puoi immaginarti la professione o lo stile di vita. Ti ritrovi a curiosare all'interno delle cripte o a commentare quelle lapidi ormai corrose dallo scorrere del tempo. Il che diventa quasi ironico: qualcuno ci lascia e poi, ci ritroviamo ad essere malinconici anche per la stessa lapide che subisce poco a poco lo stesso trattamento. Ma la funzione dei cimiteri, visti spesso come luoghi tristi, è proprio questa: ricordare chi non c'è più durante una giornata di sole per esempio, semplicemente prestando attenzione per qualche secondo o qualche minuto alla storia e uscire da lì, portando il loro pensiero con te, con l'impressione di averli conosciuti un po' anche tu. 


Per informazioni sul cimitero potete leggere qui

You Might Also Like

0 comments

Ogni commento è un raggio di sole.

Blog Archive

I MIEI LETTORI

VISITATORI DEL MONDO CAPOVOLTO

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *