Sui monti di Perd'e Pera, Ogliastra

10:42


"Il cielo era sconfinato, meraviglioso,
sembrava chiedere agli uomini perché i loro cuori
siano i soli a non sapere come lasciarsi andare."
 Banana Yoshimoto


Quando si sale in cima ad un monte, la postazione di osservazione appare sempre privilegiata. L'orizzonte si apre alla vista e offre scenari molto più ampi con cui confrontarsi. Sarà che durante la fase di salita, si sopporta la stanchezza grazie al pensiero della ricompensa finale. Una porzione di cielo azzurro, un tappeto di vegetazione mediterranea e la possibilità di spingere lo sguardo oltre i soliti recinti. Partendo dall'area picnic di Perdepera (Cardedu), si sale attraverso un sentiero abbastanza largo che conduce verso la parte più alta del monte. Solo nella parte finale, per un breve pezzo, si passa in mezzo alla vegetazione, per raggiungere una serie di rocce che permettono di arrampicarsi fino al punto in cui non ci saranno altri ostacoli al poter ammirare il panorama. 


Sulla sommità vi è come una piattaforma rocciosa in cui è possibile coricarsi. Rimbomba da lontano il suono di persone riunite per il pranzo nell'area picnic ma è il silenzio il suono più quotato quassù. Si può osservare la costa, la marina di Cardedu, fino a giungere a scenari ben più distanti. Lo sguardo può spingersi fin dove ha capacità di distinguere i paesaggi che si sfocano via via con la lontananza.


L'azzurro del cielo finisce per adagiarsi sul blu del mare. Qualche minuto per riprendere fiato, per tracciare nella memoria questi luoghi e si è già pronti per la discesa verso quella terra che dall'alto appariva conoscibile. L'occhio poteva seguirne le linee ed intuirne le forme, seppur selvagge. La discesa restituisce all'ambiente la sua incomprensibilità. Ci rende di nuovo forestieri in cerca del sentiero giusto. La vista oscurata dalla vegetazione, i piedi pronti a solcare territori inesplorati ma accessibili, familiari eppure così oscuri.


Qual è il luogo dove ritrovate voi stessi, dove consegnate le vostre inquietudini e ritrovate la quiete dell'anima e l'armonia e la pace con tutto? I monti con vista sul mare. 

"E posi un bianco velo in cima a un lungo ramo 
per ricordarmi a te che mi dimenticavi."
Ovidio, Eroidi, Arianna a Teseo



You Might Also Like

6 comments

Ogni commento è un raggio di sole.

Blog Archive

I MIEI LETTORI

VISITATORI DEL MONDO CAPOVOLTO

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *