LaAV Arezzo

18:21



Domenica 17 giugno si è tenuta ad Arezzo la 4° giornata nazionale LaAV dedicata alle letture ad alta voce. Questa manifestazione nasce da una semplice idea di base: leggere per gli altri è una pratica preziosa che favorisce l’ascolto e l’interazione tra esseri umani e intensifica le relazioni sociali. Nonostante l’afa e le temperature torride, alcuni temerari lettori hanno deciso di riunirsi presso l’anfiteatro Romano della città per vivere una giornata all’insegna della lettura e della condivisione. Sul palco si sono alternati lettori singoli ma anche alcuni gruppi che portano avanti un proprio originale concetto di lettura. Tra questi troviamo “le Donne di carta”, associazione che si dedica alla diffusione della letteratura attraverso l’oralità. Le cosiddette “donne-libro” celano nella propria memoria i testi prescelti e li recitano in pubblico per dare voce alle silenti pagine dei libri. Questa attività permette di dare valore ai significati profondi racchiusi in essi; infatti, l’apprendimento di questi passaggi letterari permette di enfatizzare ogni singola parola che intesse la trama del testo e favorisce una condivisione più intensa con gli ascoltatori. Tra gli le opere decantate troviamo “Fahrenheit 451” in cui l’autore Ray Bradbury narra le storia di un pompiere che vive in una società in cui i libri sono illegali e i lettori vengono considerati sovversivi, “Oceano Mare” di Alessandro Baricco e “La donna giusta” di Sandor Marai, giusto per citarne alcune. Un altro gruppo presente, composto da alcune studentesse di Perugia, ha presentato il singolare progetto “Un viaggio stupefacente” in cui la lettura assume il significato di evasione dalla realtà e immersione in nuovi mondi fantastici. Così come Marcel Proust nella sua opera “Alla ricerca del tempo perduto” si faceva guidare dal gusto dei dolcetti da the per navigare con la mente verso i ricordi della propria infanzia, allo stesso modo le protagoniste di quest’iniziativa propongono la lettura come un cammino verso suggestioni, ricordi e sensazioni stupefacenti. Per agevolare questo viaggio era presente un cestino colmo di biscotti e segnalibri destinati al pubblico e una valigia che fungeva da raccoglitore di condivisioni del proprio favoloso viaggio. Un’idea senza dubbio originale! I lettori singoli hanno letto opere molto diverse tra loro: un divertente monologo di Franca Valeri in cui viene descritto il controverso rapporto tra moglie e marito, ma anche i versi di un giovane poeta, Luca Scognamillo, scomparso prematuramente. Le divertenti battute del primo testo hanno lasciato spazio al ricordo suscitato dalle parole di una poesia che narra l’emozione suscitata dalla scrittura poetica:


“Nel tardo cuore delle notti m’arrendo a scrivere. Un mare disfatto mi palpita dentro. 

D’un battito che folgora e passa come temporale udito che s’allontana”.


È stato poi il turno della “Storia infinita” di Michael Ende, una fiaba senza tempo per bambini ed adulti, "L'uomo che piantava gli alberi" di Jean Giono, “Spezzando ogni cuore” di Giuseppe Mantovani e “Attila. L'incontro dei mondi” di Enzo Carabba; tra gli autori declamati troviamo anche Jack London, Stefano Benni, nuovamente Ray Bradbury, Jim Morrison, Marcel Proust e Dante (questi ultimi tre letti dalle ragazze del viaggio stupefacente). Ed infine troviamo AntonioTabucchi con “Viaggi e altri viaggi” da cui è tratta una famosa citazione sul senso del viaggio:


"Un luogo non è mai solo "quel" luogo; quel luogo siamo un po' anche noi. In qualche modo, senza saperlo, ce lo portavamo dentro e un giorno, per caso, ci siamo arrivati. Ci siamo arrivati il giorno giusto o il giorno sbagliato, a seconda, ma questo non è responsabilità del luogo, dipende da noi. Dipende da come leggiamo quel luogo, dalla nostra disponibilità ad accoglierlo dentro agli occhi e dentro l'animo, se siamo allegri o malinconici, euforici o disforici, giovani o vecchi, se ci sentiamo bene o se abbiamo il mal di pancia. 

Dipende da chi siamo nel momento in cui arriviamo in quel luogo. " 


Allo stesso modo leggere ad alta voce significa viaggiare, creare un legame che possa unire bambini, giovani ed anziani in un cammino congiunto; leggere permette la diffusione della cultura e lo scambio di idee ed opinioni mediante la scelta di testi significativi; leggere è un modo piacevole per evadere dalla realtà e farsi cullare dall’immaginazione attraverso le storie racchiuse dai libri; leggere significa conoscere nuovi mondi e farsi trasportare da una realtà diversa da quella che già conosciamo; leggere significa aprire la mente ad una dimensione sconosciuta e recepirne tutti i colori e le sfumature. Leggere vuol dire giungere in nuovi luoghi senza esserci mai stati e allargare i propri orizzonti verso l’infinito nutrendo la nostra mente di immagini e parole. La giornata della lettura ad Arezzo è stata un assaggio di questo viaggio nel magico mondo dei libri e delle emozioni che l'inchiostro serba nella carta in attesa di una voce pronta a diffonderle.

Vi segnalo la pagina Facebook della manifestazione e il sito ufficiale


Sunday, June 17 it was held in Arezzo "LaAV" the 4th national day dedicated to reading aloud. This event was born from a simple basic idea: read for others is a valuable practice that promotes listening and interaction between human beings and it strengthens the social relationships. Despite the heat and the scorching temperatures, a few brave readers have decided to meet at the Roman amphitheater of the city to live a day of reading and sharing. On stage took turns individual readers but also some groups who carry out their own original concept of reading. These include "Women of paper", an association that is dedicated to the dissemination of literature through the oral tradition. The so-called "women-book" hidden in their memory the chosen texts and recite them in public to give voice to the silent pages of books. This activity allows the readers to give value to the deeper meanings contained in them, in fact, the learning of these literary passages allows them to emphasize every single word that weaves the story of the text and encourages a more intense sharing with listeners. Among the works are praised "Fahrenheit 451" where the author Ray Bradbury tells the story of a firefighter who lives in a society where books are illegal and readers are considered subversive, "Ocean Sea" by Alessandro Baricco and "The right woman "by Sandor Marai, just to name a few. Another group that was composed of some students by Perugia, has presented the nice project "An amazing journey" in which reading takes on the meaning of escapism and immersion into new worlds of fantasy. As Marcel Proust in his book "In Search of Lost Time" is guided by the taste of biscuits in oder to mind to the memories of his childhood, in the same way the protagonists of this group suggest reading as a path to suggestions, memories and sensations drugs. To facilitate this journey there was a basket of cookies and bookmarks for the public and a case that served as collector of shares of the public's fabulous journey. Undoubtedly an original idea! The books chosen by the individual works were very diverse: an amusing monologue of Franca Valeri describing the controversial relationship between wife and husband, but also the verses of a young poet, Luca Scognamillo, who died prematurely. The funny jokes of the first text have given way to the remember through the words of a poem that tells the emotion aroused by the poetic writing:

"Late in the heart of the nights I resign myself to write. A rumpled sea throbs inside me.

A beat that strikes and passes as acheard storm that goes away. "


Then it was the turn of the "Endless Story" by Michael Ende, a timeless tale for children and adults, "The Man Who Planted Trees" by Jean Giono, "By breaking every heart" by Giuseppe Mantovani and "Attila. The meeting of the Worlds "by Enzo Carabba; other authors declaimed are: Jack London, Stefano Benni, Ray Bradbury again, Jim Morrison, Marcel Proust and Dante (the latter three by girls of the amazing journey). And finally we find AntonioTabucchi with "Travels and other travels" from which this famous quote on the meaning of travel:


"A place is never just "that"place, we are that place. Somehow, without knowing it, we'd take it with us and one day, by chance, we got there. We arrived the right or the wrong day, it depends, but this is not the responsibility of the place, depends on us. It depends on how we read that place, on our willingness to welcome it in our eyes and inside our soul, if we are happy or sad, euphoric or dysphoric, young or old, if we feel well or if we have a stomachache. 
It depends on who we are when we get there."

Similarly, reading aloud is to travel, creating a bond that can join children, youth and elderly people in a unique way, reading allows the dissemination of culture and exchange of ideas and opinions through the selection of significant texts, reading is a nice way to escape reality and be lulled by the imagination through the stories contained in books, reading means learning new worlds and be carried by a different reality from what we already know; reading means opening the mind to an unknown dimension and transpose all colors and shades. Reading means reaching into new places without ever having been there, and broaden our horizons to infinity feeding our minds with images and words. The day of reading in Arezzo was a taste of this journey into the magical world of books and the emotions that the ink keeps in paper waiting for a voice ready to release them.

Let me point out the Facebook page of the event and the official site.

You Might Also Like

17 comments

  1. che bella inizitiva!
    ho finalmente commentato al tuo bellissimo commento :)
    * O.

    RispondiElimina
  2. Troppo lontano, non me la sarei mica persa altrimenti! :)

    RispondiElimina
  3. Wow, davvero un evento bellissimo (di cui non avevo mai sentito parlare)...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho scoperto anche io da poco :)
      nella primavera del prox anno (salvo fine del mondo a dicembre 2012) ci sarà un'altra edizione :)

      Elimina
  4. Meravigliosa condivisione, la lettura per affermare che leggere fa bene all'anima e Oltre!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D il tuo oltre ci sta bene ovunque :D

      Elimina
  5. This sounds like an incredibly interesting event. You hear all kinds of things, learn all kinds of things. I enjoyed the quote from Antonio Tabucchi; I had never before considered that a place you visit, you arrive at, is what you make it to be from the first moment. But it is true; if you are in a bad mood, if you are lonely and upset or sad, you will notice the bad things, and not be aware of the good in that place. Of the happiness. And that feeling of surrealism, that feeling of "Wow, I'm here and now in this moment in this place," is the same imaginative excitement we get from reading.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I completely agree with you Dawn :) our attitude influences everything around us :)
      thank you for your words :)

      Elimina
  6. strawberrymelrose.. ma che nome dolce?
    complimenti per questo blog e per le cose che posti.
    scrivi anche in bilingue, wow.
    davv carina questa iniziativa:-)
    vaty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vaty :D
      E sopratutto "benvenuta" :) :)

      Elimina
  7. sei semplicemente strepitosa...

    RispondiElimina
  8. Ma che bell'iniziativa! I libri prendono voce e vita davanti all'ascoltatore, un'idea semplice ma originale, bravi Arezzesi (Arezzini? Arezz..cosa??)! E mi sono già copiata un paio di nomi..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehm..non lo so neanche io come si chiamano :P
      :)

      Elimina
  9. An impressive share! I have just forwarded thyis onto a friend
    who had been doing a little research on this. And he in fact ordered me breakfast simply because I stumbled upon iit for him...
    lol. So let me reword this.... Thank YOU for the meal!!
    But yeah, thanks for spending some time to talk about this issue here on your site.


    Also visit my blog; tesch updates (http://www.instytutbezpieczenstwa.pl/forum/deals-day-mergers-and-acquisitions)

    RispondiElimina

Ogni commento è un raggio di sole.

Blog Archive

I MIEI LETTORI

VISITATORI DEL MONDO CAPOVOLTO

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *