Welcome November

21:04


Novembre è un mese malinconico, probabilmente a causa delle giornate che diventano sempre più brevi e buie. E' il mese in cui si ha il primo vero impatto con l' Autunno, quello vero, fatto di temperature fresche e di cieli grigi. Novembre è il mese in cui si ricordano i cari che non ci sono più e si riportano alla memoria i ricordi passati dei tempi in cui potevamo ancora godere della loro presenza. 

November is a gloomy month, maybe because days are getting shorter and darker. In November we make the real impact on fall with his cool temperature and his grey skies. November is the month dedicated to the departed and for this reason we remind the beautiful memories about our loved ones and the time when we enjoy their presence. 


Mi vengono in mente i bei momenti passati con i miei bisnonni. Si, ho avuto la fortuna di conoscere la mia coppia di bisnonni e non solo, li ho conosciuti che erano perfettamente lucidi. Avevano un soprannome, nonna piccola e nonno con i baffi, e non credo di averli mai chiamati o nominati col loro vero nome, Maria e Giovanni. Se ne sono andati pochi anni uno dall' altro non molto tempo fa, quindi il loro ricordo è piuttosto vivo. La loro vita è stata dura, ma anche felice perché hanno passato tutta la loro esistenza assieme ed erano due persone sane e forti.

I remind the nice moment spent with my great grandparents. Oh Yes, I’m lucky because I knew the couple of my great grandfathers when they were perfectly lucid. They had a by-name, “little granny” and “granddaddy with mustache” and I have never called them with their real names, Mary and John. They died within few years of each other a short time ago and their memory is still alive. Their life was very hard but happy, because they spent their entire life together and they were healthy and strong.


Nonno / My grandaddy

Mio nonno Luciano invece se ne è andato giovanissimo, a causa di un problema al cuore; abbiamo passato solo dodici anni assieme, ma sono ampiamente bastati per lasciare un segno indelebile. Credo anche io di averlo lasciato in loro. Da poco mi è venuta in mente una storia di quando i miei nonni abitavano all'ultimo piano del Municipio del paese.  Un giorno, mentre mia nonna e mia mamma sistemavano gli uffici dopo la chiusura (mio nonno era vigile), mi convinsi di essere un fantasma, mentre loro dovevano essere gli acchiappa-fantasmi. In questo bel gioco, sgattaiolavo da un ufficio all' altro cercando di non farmi notare e quando infine mio nonno entrò nel suo ufficio per spegnere la luce e chiuderlo, io mi nascosi quatta quatta sotto la scrivania. 

However, my grandaddy Luciano died very young because he had a bad hearth; we spent only 12 years together but this time was sufficient to leave a permanent mark.  I believe it was the same for me towards them. I remember a story about my childhood; it was the time my grandparents lived in the building of the town hall of my village. One day, I decided to play as I was a ghost and my grandparents and my mother were the Ghostbusters. In this funny game, I slipped away from one office to another, trying not to attract their attention and when my granddaddy entered the office I hided myself under the desk. 


Morale della favola: rimasi chiusa li dentro al buio per ore, mentre la mia famiglia credeva mi avessero rapita (lasciare le ciabatte per aria nelle scale per non attirare gli acchiappa-fantasmi non fu una bella visione per loro). Mi ritrovarono con la faccia spiaccicata al vetro della porta. Un' altra volta mentre giocavo con una mia amica nella casa di campagna di mia nonna, abbiamo deciso di preparare degli ottimi biscotti; bastò rubare due uova nel pollaio di mia bisnonna, usare lo zolfo in polvere che alla vista è uguale alla farina e poi cuocere questo miscuglio in una ciotola al sole.  

The moral of the story: I turned closed in the dark inside the office for hours and my family was upset because they thought I have been kidnapped by someone. They found me with my face splattered on the door’s glass. Another day I was playing with a friend of mine and we decided to prepare good cookies with eggs (stolen from the henhouse of my great grandparents), sulphur that appear similar to flour and cook this mixture under the sun.


Ah, dimenticavo..e poi dargli un piccolo assaggino, scoprire che fa schifo ed esclamare "Mancava il latte, ecco!". Siamo ancora vive e vegete, tranquilli! I nonni mi riportano alla mente le divertenti storie della mia infanzia. Ciclicamente ritorno sui quei pensieri e novembre è il momento adatto per farsi cullare dai ricordi passati! 

We tasted them and they are absolutely foul! We are still alive and kicking, don’t worry! My grandparents  remind me some funny story of my childhood. Cyclically I back to these thoughts and November is the right moment to delude ourselves with past memories!


Il forte legame che abbiamo con i momenti di vita già trascorsi, ci ricorda però che il presente ci attende per essere vissuto; così riprendiamo la strada portando con noi il carico di storie ed insegnamenti apprese durante il percorso.  La malinconia di Novembre è per me è un sentimento di nostalgia positiva, che ci porta a sorridere nel nostro io ricordando chi non c’è più e ci porta a desiderare intensamente di passare dei momenti con loro ancora e poi ancora; infine ci invita ad uscire dal torpore dei ricordi e procedere senza tristezza nel nostro personale viaggio della vita.

The strong connection that we have with the moments of life already spent, remind that present is here and we must live; so, we go on with our load of stories and lessons learned during our our path. The melancholy of November is a positive feeling of nostalgia that brings us to smile inside us thinking about people who are no longer with us; this feeling brings us to intensely desire to be with them  again and again and then it invites us to go out from the torpor and move along our individual and happy trip of life.

You Might Also Like

15 comments

  1. Non mi è mai piaciuto molto , novembre. Troppo grigio e triste. Ma regala comunque dei bei momenti autunnali... :-)

    RispondiElimina
  2. Novembre , metereologicamente parlando è piuttosto spento qui nella costa romagnola, tanta umidità, poca luce, insomma fa un pò tristezza...
    bella la tua riflessione sui ricordi e sul fatto che tutto questo grigiore può invece essere di spinta per vivere appieno la vita presente. Lo stare più in casa fa venir voglia di creare qualcosa che porti luce e calore e nel mio caso mi fa venire più voglia di usare colori e pennelli..a presto, Barbara

    RispondiElimina
  3. Ho visto il tuo bellissimo commento da me! E' un piacere conoscerti, anch'io volevo passare finalmente a leggerti, ma il tempo mi frega sempre.
    Le tue foto mi piacciono veramente tanto e il tuo modo così dolce di ricordare chi non c'è più mi riconcilia con la mia visita di ieri al cimitero. Una visita ormai abituale da due anni a questa parte.
    A presto!

    RispondiElimina
  4. Infatti, ben venuto novembre e buona giornata a te!

    RispondiElimina
  5. Amo Novembre, forse perchè mi assomiglia un po'. In questo mese anche a me ritornano in mente tante cose del passato, belle e brutte. Ma ricordare fa sempre bene!
    Foto magnifiche, come sempre ;)

    RispondiElimina
  6. Che fortuna, conoscere i bisnonni... A me sono quasi del tutto mancati anche i nonni (maschi): quello paterno mai visto, quello materno è morto che avevo solo 7 anni... :-(

    RispondiElimina
  7. Certo che dovevi essere una bimbetta vivace, avevano un bel da fare i tuoi a contenerti. Dalle tue immagini non sembra che novembre sia arrivato. Un bacio bimba.

    RispondiElimina
  8. Novembre è un mese importante nella mia vita: nascita e laurea.
    Questo mese qui al Sud ci regala ancora delle belle giornate soleggiate, tanta frutta profumata, tanti spendidi colori.
    Complimenti per gli scatti super belli.

    RispondiElimina
  9. Novembre mi mette tristezza, troppo grigio e freddo. che fortuna avere i bisnonni!
    Audrey

    RispondiElimina
  10. ma eri tremenda da piccola!
    a parte gli scherzi anche a me questo mese mette tanta malinconia...
    non ricordo molto bene i nonni ma la mamma mi manca tantissimo
    bellle le foto,come sempre
    Mari

    RispondiElimina
  11. Vale, mi sa che non ce la faccio a venire in Trentino... :-(
    la prima in classifica ha più di 1000 voti in più di me.. è impossibile! peccato, mi sarebbe piaciuto tanto venire con te e le altre bloggers!

    RispondiElimina
  12. l'ho già scritto da qualche parte: lo so che novembre è uggioso, ma è il mese del mio compleanno e quindi non può essere un mese triste!!! Anche io ho dei ricordi bellissimi con i miei nonni (la mia amatissima nonna l'ho perduta solo 3 mesi fa...) e anche con i bisnonni che, come te, ho avuto la fortuna di conoscere benissimo (sono morti uno a 99 e l'altra a 102 anni!!!). Sono ricordi di infanzia, fatti di cadute, risate, scherzi e tanti esperimenti. Io, ad esempio, ho voluto sperimentare le conseguenze del vino su una lucertola. Si ubriacano anche lorooooooooooooo!!! ;)

    RispondiElimina
  13. Sono molto belle le foto così come questo dolcissimo racconto d ' infanzia,pieno di memorie e di affetti.
    Un bacio grande

    RispondiElimina
  14. Che magia che riesci a creare con le tue foto e racconti.... Grande Vale!!!

    RispondiElimina
  15. Grazie mille a tutti :) e scusate se rispondo in ritardo :)

    RispondiElimina

Ogni commento è un raggio di sole.

Blog Archive

I MIEI LETTORI

VISITATORI DEL MONDO CAPOVOLTO

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *