A year in 25 photos

23:33




"Il mondo, qualunque cosa noi ne pensiamo, spaventati dalla sua immensità e dalla nostra impotenza di fronte a esso, amareggiati dalla sua indifferenza alle sofferenze individuali, qualunque cosa noi pensiamo dei suoi spazi trapassati dalle radiazioni delle stelle, stelle intorno a cui si sono già cominciati a scoprire pianeti, qualunque cosa pensiamo di questo smisurato teatro, per cui abbiamo sì il biglietto d'ingresso, ma con una validità ridicolmente breve, limitata dalle due date categoriche, qualunque cosa ancora noi pensassimo di questo mondo, esso è stupefacente".
Wislawa Szymborska (Nobel per la letteratura nel 1996)

"The world, whatever we think of it, frightened by its vastness and our own impotence in the face of it, embittered by its indifference to individual suffering, whatever we think of its spaces departed from the radiation of the stars, the stars around which we have already begun to discover planets, whatever we think of this measureless theater, so yes we have a ticket, but with a validity laughably short, bounded by the two dates categorical, whatever we thought of this world, it is amazing. "
Wislawa Szymborska (Nobel Prize for Literature in 1996)



I miei venticinque momenti migliori dell'anno appena concluso (se proprio devo fare una scelta) sono racchiusi in questo collage. Gran parte delle foto sono state scattate dall'alto di alcuni luoghi perché metaforicamente l'altezza ti aiuta a planare sopra le cose anche quando queste sono difficoltose. Se devo quindi riassumere il 2013 lo descriverei come un costante volo tra nuvole e cieli azzurri, tra giornate monocolore e paesaggi variopinti, tra pioggia e calore, tra acque agitate e calma piatta. Un insieme di emozioni contrastanti in cui ogni singolo sentimento ha dominato, dove gli opposti si sono alternati con ferocia e violenza, senza mai lasciare spazio all'equilibrio, ma dando vita ad una lotta continua e stremante per decidere quale piede appoggiare, come appoggiarlo e dove appoggiarlo. Si sono rotte molte regole e sono state scardinate con impeto, a volte di crudeltà altre di entusiasmo. Una frase tratta dal libro "Jane Eyre" di Charlotte Bronte recita così:

"I principi e le leggi non sono fatti per i momenti privi di tentazioni... ma per i momenti come questi, quando il corpo e l'anima si ribellano al loro rigore."

Non si dovrebbe mai rimanere statici perché il cambiamento è inevitabile e da luce alla vita quando perde vigore. Non bisognerebbe mai rimanere schiavi dell'abitudine, della monotonia e di regole che appartengono ormai al passato. Occorre sempre dare nuova forma ai propri pensieri, ai propri ideali e propri desideri, assecondando il mutamento senza mai pietrificarsi .

Benvenuto al nuovo anno, qualsiasi evoluzione porti!!


My twenty-five best moments of the year just ended (if I have to make a choice) are included in this collage. Most of the photos were taken from the top of some places, metaphorically because the height helps me to glide over things even when they are difficult. If I have to sum ​​up then 2013, I would describe it as a constant flight between clouds and blue skies, between monochrome days and colorful landscapes, between rain and heat, between calm and rough waters. A set of conflicting emotions in which every single feeling dominated, where opposites are alternated with ferocity and violence without ever leaving space for the balance, but creating a continuous and exhausting struggle to decide which foot place, how to place it and where to place it. I have broken many rules and I have been unhinged themimpetuously, sometimes with cruelty, sometimes with excitement. A phrase from the book "Jane Eyre" by Charlotte Bronte, reads as follows:

"The principles and laws are not made for moments free from temptations... but for moments like these, when the body and the soul rebel against their rigor."


You should never remain static because change is inevitable and give light our life when it loses force. One should never remain slaves of habit, and the monotony of rules that belong to the past. You must always give a new shape to your thoughts, your own desires and ideals, supporting change without petrify.
 

Welcome to the new year and every new evolution!!!

You Might Also Like

18 comments

  1. Splendido il collage che hai creato con le foto dei tuoi momenti migliori… Davvero adorabile..
    Hai ragione circa il cambiamento, bisogna incoraggiarlo, non ostacolarlo, fa parte della vita..
    Un bacione carissima e tanti auguri in super ritardo!

    RispondiElimina
  2. Sai che libro sto leggendo adesso? Proprio Jane Eyre!
    Bellissimo il collage e quello che hai scritto.. ti auguro uno splendido 2014 :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo aver visto il film in tv, voglio assolutamente leggere il libro :)
      Grazie mille :) e auguroni anche a te :)*

      Elimina
  3. bel messaggio ...un saluto da pia ciao

    RispondiElimina
  4. The moment of change is the only poem (Adrienne Rich)
    xo

    RispondiElimina
  5. Ciao carissima.... è da un po' che non passo...e che non scrivo...apro e leggo queste belle parole e la intro della Szymborska... Grazie! Conosci le sue poesie? la adoro! un abbraccio Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si! Mi piace molto lei :)

      La vita – è il solo modo
      per coprirsi di foglie,
      prendere fiato sulla sabbia,
      sollevarsi sulle ali;
      essere un cane,
      o carezzarlo sul suo pelo caldo;
      distinguere il dolore
      da tutto ciò che dolore non è;
      stare dentro gli eventi,
      dileguarsi nelle vedute,
      cercare il più piccolo errore.
      Un'occasione eccezionale
      per ricordare per un attimo
      di che si è parlato
      a luce spenta;
      e almeno per una volta
      inciampare in una pietra,
      bagnarsi in qualche pioggia,
      perdere le chiavi tra l'erba;
      e seguire con gli occhi una scintilla di vento;
      e persistere nel non sapere
      qualcosa d'importante.

      Wislawa Szymborska

      :)

      Elimina
  6. e per me, che mi sento in evoluzione costante, è un augurio splendido: con tutta la fatica e la meraviglia che il movimento porta… che sia un anno in evoluzione, ovunque l'evoluzione ci porti!

    RispondiElimina
  7. Quoto ogni tua parola e mi riprometto di leggere questo post ogni volta che mi sentirò impaurita davanti all'ignoto.
    Bellissimo, e di questo ti ringrazio.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per avermi lasciato questo commento :)*

      Elimina
  8. Ciao, è la prima volta che passo dal tuo blog e le tue foto mi hanno davvero "catturata", complimenti!

    RispondiElimina

Ogni commento è un raggio di sole.

Blog Archive

I MIEI LETTORI

VISITATORI DEL MONDO CAPOVOLTO

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *