One day in ...

16:33



 Qualche giorno fa ho visitato una nuova zona della Toscana che ancora non conoscevo; inizio parlandovi di Borgo a Mozzano, piccolo paese a mezzora da Lucca. L'attrattiva più interessante di questo posto è sicuramente il ponte della Maddalena, meglio conosciuto come "Ponte del Diavolo". La leggenda narra che il costruttore del ponte chiese aiuto al diavolo per terminare l'opera dato che aveva difficoltà a realizzare l'arco maggiore; il diavolo accosentì ma in cambio pretese l'anima del primo essere vivente che passava da lì; il costruttore quindi raggirò il diavolo attraverso uno stratagemma: fece attraversare il ponte ad un cane. Il diavolo puntualmente prese l'anima del povero cane e se ne andò.

 A few days ago I visited a new area of ​​Tuscany that I ddidn't known, I start by telling you about Borgo a Mozzano, a small town a half hour from Lucca. The most interesting attraction of this place is the bridge of the Maddalena, better known as "Devil's Bridge". Legend told that the builder of the bridge asked for the devil's help to finish the work as he had difficulty in building the major arc, but the devil agreed but in exchange he claims the soul of the first living being that passed from there, then the manufacturer make forced a dog to cross the bridge. The devil took the soul of his dog and he went away.


Tra l'altro voglio confermare che... si, c'è lo zampino del diavolo in quel ponte! La forma sicuramente è originale e bellissima ed è un'opera piuttosto bella ed imponente da vedere dal vivo. Ed inoltre, quel giorno c'era una strana signora, diciamola così, che attraversava di continuo il ponte con la testa e la schiena chine, inginocchiandosi di tanto in tanto e blaterando qualcosa da sola, forse per rendere grazie a qualche divinità satanica. In tutto questo, ignorava completamente le mie domande su come stesse e continuava il suo percorso della pazzia sul ponte. Inutile dire che questo evento ha soddisfatto il mio solito desiderio di vedere qualcosa fuori dal normale e potete ammirarlo nella prima foto.

I want to confirm that ... yes, there is the hand of the devil in that bridge! The shape is original and beautiful and the bridge is nice and impressive to see live. And besides, that day there was a strange lady, so let it be said, continually crossing the bridge with her head and her back bowed, kneeling and muttering something to herself, maybe to give thanks to some satanic deity. In all this, she completely ignored my question :"how are you?do you feel good?" and she continued her path of madness on the bridge. Needless to say that this event  satisfied my desire to see something out of the ordinary and you can admire it in the 1st photo.


Dopodichè, mi sono fermata qualche minuto in un paese chiamato Fornoli, per fotografare il "Ponte delle catene" , costruito a metà del 1800. 
Then, I stopped a few minutes in a town called Fornoli, to photograph the "Chain Bridge", built in 1800.


Poco dopo troviamo un altro paese: Ghivizzano, dominato da un bel castello che potete vedere nel primo panorama.
Shortly after we find another village: Ghivizzano, dominated by a castle that you can see in the photo.


Altra tappa: Coreglia Antelminelli, uno dei borghi più belli d'Italia, situato in Provincia di Lucca e raggiungibile facilmente attraverso una strada che sale sempre di più e da cui si può ammirare un bellissimo panorama.

Another stage: Coreglia Antelminelli, defined as one of the most beautiful villages in Italy, located in the Province of Lucca and easily accessible through a road that goes up and up and from which you can admire a beautiful view.


Ed infine, ho visitato Barga, un altro piccolo paese che fa parte della lista dei borghi più belli d'Italia. Se vi trovate da queste parti fate un salto in questo bel posticino. Il paese è dominato dal duomo dedicato a San Cristoforo e raggiungibile a piedi attraverso varie affascinanti viuzze. C'era davvero pochissima gente, anzi praticamente nessuno e questo mi è piaciuto, dato che non amo i posti troppo sfruttati turisticamente. Ho preso un caffè in un bar situato nella piazzetta centrale, sembrava di essere fermi agli anni sessanta, una figata per me che amo le atmosfere vintage! Inoltre, c'erano dei bei palazzi d'epoca e come vedete da ciò che ho fotografato, mi sono dilettata a cercare scritte curiose. La prima si commenta da sola, mentre nella seconda mi piaceva il disegno riguardante il divieto di deiezione per i cani (eh si..ho imparato anche una nuova parola). In più, chicca finale, poco lontano da Barga, si trova la cappella dove è sepolto Giovanni Pascoli, proprio lui!! Bene, la mia gita finisce qua. Tutti questi posti si trovano molto vicini tra loro e sono visitabili tranquillamente in una giornata.

And finally, I visited Barga, another small village that is part of the list of the most beautiful villages in Italy. If you are near this zone make a trip in this beautiful spot. The village is dominated by the cathedral dedicated to Saint Christopher and reachable on foot through several charming streets. There was very few people, indeed anyone and I liked that, because I do not like the overgrazed places. I drank a coffee in a bar located in the central square, seemed to be firm to the sixties, a blast for me who I love the atmosphere of vintage! In addition, there were some nice old buildings and how you see in the photos there were some interesting writings. The first speaks for itself "although you didn't give me a Christmas present, I have lived the best 5 months of my life (lol), while in the second I liked the picture about the prohibition of defecation of the dogs. In addition, the final gem, not far from Barga, is the chapel where he is buried Giovanni Pascoli, yes! Well, my tour ends here. All these places are very close and they can be visited easily in one day.

You Might Also Like

21 comments

  1. bellissime foto, specialmente quelle del ponte della Maddalena! Il tuo racconto sulla follia poi da alle immagini quel mistero che giustamente accompagnano la storia del ponte!!
    Belle belle belle!!
    :-)

    RispondiElimina
  2. Wow; all of these places seem so amazing! The story about the bridge is fascinating. I know that there are all kinds of Italian lore, so it interesting to hear another story. You just never know how things came to be, so legends always make things more mysterious and intriguing. I'd love to visit all of these someday; the architecture is just phenomenal.

    RispondiElimina
  3. Ho visitato questi posti più di una volta... sono paesi bellissimi che ti trasportano in un'epoca diversa dalla nostra... Barga d'estate si popola di scozzesi e ospita per le strade diversi gruppi jazz che riempiono le sue vie di musica...

    RispondiElimina
  4. Finalmente è sparita la verifica parole: doppio grazie, sia per le splendide foto che per questa gentilezza! :-))

    RispondiElimina
  5. Questi sono posti da visitare!!! Grazie per questo aggiornamento di borghi e ponti!!! ;)

    RispondiElimina
  6. Grazie di questo prezioso reportage, cara Valentina. Tutto Ok? Il Ponte del Diavolo mi ha ricordato la leggenda omonima che avevo letto alle elementari sul mio libro di lettura.
    Un abbraccio.
    Erika

    RispondiElimina
  7. ma complimenti!!!
    bellissimo questo reportage, ben scritto e con splendide foto su posti da visitare assolutamente e poco conosciuti.
    bravissima!
    lo sai che anche a Bobbio(Pc) c'è un ponte molto simile a quello del diavolo e la leggenda che lo riguarda dice la stessa cosa. incredibile!
    un bacione!

    RispondiElimina
  8. Molto belli questi scatti, descrivono benissimo i posti che hai visitato. :)

    RispondiElimina
  9. conoscevo il ponte del diavolo ma non quello delle catene. Molto bello questo itinerario tra borghi piccoli e meno noti :D P.S. è arrivato il librooooooooooooooooooooooooooooooooooo! bello bello bello! Ti mando la foto ^.^

    RispondiElimina
  10. Questo tuo reportage tra i borghi italiani mi piace proprio un sacco e le foto sono come sempre molto particolari e ovviamente bellissime... e per ampliare le tue conoscenze c'è anche un ponte del Diavolo dalle mie parti (con una storia molto simile) a Tolentino. Buona settimana...

    RispondiElimina
  11. è sempre tutto molto affascinante...
    è come se riuscissi a spennellare bellezza intorno ad ogni cosa che vedi...

    RispondiElimina
  12. Certo che la nostra Italia è uno spettacolo...Buona giornata cara.

    RispondiElimina
  13. ops...ho dimenticato la foto...mi farò perdonare giuro!!!

    RispondiElimina
  14. Hi my family member! I want to say that this article is awesome, great written and come wiyh almost all vital infos.
    I would like to pewr more posts likke this .

    My weblog - tech, ,

    RispondiElimina

Ogni commento è un raggio di sole.

Blog Archive

I MIEI LETTORI

VISITATORI DEL MONDO CAPOVOLTO

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *